Carta Revolving a pensionati

luglio 24, 2012

Carta revolving a pensionati: le carte di credito revolving, a dispetto delle comuni carte a debito, vengono accompagnate da un prestito, definita “linea di credito”.

Vengono emesse da istituti di credito o società finanziarie a favore di un soggetto che si impegna a restituire la somma fruita gravata da interessi.

Nella maggior parte dei casi le carte di credito revolving vengono associate a un conto corrente, ma vi sono offerte anche prive di questo requisito. Inoltre altre proposte sono mirate su target specifici, coma la carta revolving a pensionati. Senza conto corrente associato, la rata mensile è versata direttamente presso lo sportello bancario, oppure mediante bollettino postale. Ma esistono anche altre forme di pagamento, quali, ad esempio, il versamento di contante tramite tabaccherie ed esercizi convenzionati della Lottomatica.

Un esempio di carta di credito revolving a pensionati è rappresentato da Figenpa. Si tratta di un prodotto aderente al circuito internazionale Mastercard, non richiede alcun conto corrente bancario o postale. Le spese effettuate non sono detratte del conto ma da un fido reso disponibile. Quanto allo somma, questa viene di solito concordata in base alle esigenze e disponibilità di rimborso della rateizzazione mensile.

Oltre che i pensionati, possono richiedere la carta anche i lavoratori autonomi, i dipendenti pubblici e privati, pensionati e da altre tipologie di lavoratori.

È compresa, poi, una assicurazione per utilizzare la carta avendo assicurata comodità e sicurezza.

Se volete una alternativa, potrete sempre puntare sulla Carta Viva Dodici, la carta di credito revolving del circuito Mastercard proposta da Compass, società finanziaria del gruppo Mediobanca. Può essere richiesta anche da chiunque non abbia un conto corrente. Ma veniamo al fondo messo a disposizione. Questo varia da 2500 a 3000 euro. È da computare anche la presenza di una quota annua di 24 euro.

Prestiti Online: ultime notizie

Scopri i migliori prestiti senza cessione del quinto del 2017 Oggi è possibile informarsi sui prestiti in maniera molto semplice e rapida, scegliendo per esempio di richiedere prestiti senza cessione del quinto. Prestiti personali online senza la cessione del quinto I prestiti senza cessione del quinto comprendono diverse alternative di accesso al credito, tra le quali è possibile includere i prestiti personali online (un ottimo esempio al proposito sono i prodotti finanziari messi a disposizione da Findomestic e Agos Ducato).I vantaggi principali di...
Come funzionano i prestiti personali senza busta paga né garante Non è rara l'esigenza da parte di soggetti non lavoratori di dover richiedere un prestito ed avere la necessità di accedere al credito. Questo implica l'inoltro di una richiesta all'istituto prescelto (sia questo una banca o una società finanziaria) che si trova a doverla valutare senza aver alcun tipo di garanzia. Analizziamo quindi nel dettaglio la questione prestiti personali senza busta paga. Chi può ottenere un prestito senza busta paga Vediamo quali sono i destinatari di questo tipo di r...
Come ottenere prestiti personali a segnalati Crif nel 2017 Come ottenere credito se si è segnalati Crif 2017 I prestiti personali a segnalati Crif sono finanziamenti dedicati a quanti sono segnalati nei database delle Centrali Rischi a causa del mancato pagamento di un debito. Si tratta di prodotti che hanno caratteristiche diverse dai tradizionali prestiti personali, vediamo quindi come funzionano e quali le condizioni economiche applicate ai finanziamenti per segnalati Crif.La prima cosa da dire quando si parla di prestiti personali a segnalati è...
Carta Revolving a pensionati