Informazioni

Cos’è l’ accollo del mutuo ipotecario e quando conviene


Come funziona l’accollo mutuo

Quando si è alla ricerca di una casa può capitare di trovarsi a valutare delle proposte di accollo del mutuo. Ma di cosa si tratta? Quali sono i vantaggi di questa soluzione? Vediamolo insieme.

L’accollo del mutuo è la pratica che consente ad un soggetto di subentrare in un mutuo in corso. In questo modo il soggetto in questione diventa il nuovo titolare del mutuo, anche detto accollante.

Solitamente si ricorre all’accollo del mutuo quando il mutuatario che ha in corso il finanziamento decide di rivendere la casa prima ancora di aver estinto il debito contratto. In questo modo l’accollante versa all’intestatario originario del mutuo la somma corrispondente a quanto pagato nel corso degli anni.

In altre parole, l’accollante si impegna a rimborsare il denaro già pagato per il mutuo e a farsi carico delle rate residue del finanziamento. Allo stesso tempo il soggetto che si accolla il mutuo deve far fronte a tutte le altre spese previste dal contratto di mutuo ipotecario.

Perché scegliere l’accollo mutuo e quali sono i vantaggi

Quando si parla di accollo del mutuo è necessario considerare che questo può essere di due tipi. A tal proposito è necessario specificare nel contratto di accollo di che tipo si tratta.

In un caso abbiamo l’accollo cumulativo. Prevede che l’accollato, ovvero il titolare originario del mutuo, si impegni a rimborsare il debito residuo alla banca nel caso in cui l’accollante risulti insolvente.

Diversa invece la questione per quanti optano per l’accollo liberatorio. Questo infatti prevede che il soggetto l’accollato sia libero da ogni obbligo nei confronti della banca che ha concesso il mutuo. Anche in caso di morosità da parte dell’accollante quindi non è chiamato a rimborsare in alcun modo il debito al posto del soggetto subentrante.

Ma quali sono i vantaggi dell’accollo del mutuo? L’accollo del mutuo consente al nuovo titolare del finanziamento di risparmiare sulle spese legate alla sottoscrizione del contratto di mutuo. Spese che si dovrebbero invece sostenere stipulando il mutuo ex novo, tra queste ricordiamo ad esempio i costi notarili.

Tuttavia è necessario ricordare che la banca non è obbligata ad accettare l’accollo del finanziamento. L’istituto di credito ha infatti la possibilità di negare l’operazione se ritiene che le garanzie presentate dal garante non siano sufficienti a garantire il rimborso delle rate del mutuo.

In ogni caso prima di avviare le procedure per l’accollo del mutuo è consigliabile controllare che il soggetto accollato sia in regola con il pagamento delle rate di ammortamento dovute fino a quel momento.

Informazioni
Cosa sono i prestiti a protestati con garante?
Informazioni
Prestito Bancoposta Click: le caratteristiche dell’offerta
Informazioni
Come ottenere un prestito senza busta paga? Guida al credito