News

Come funziona il bonus ristrutturazione casa e chi può ottenerlo


Bonus fiscale per ristrutturazione casa 2018

La Legge di Bilancio 2018 ha prorogato il bonus ristrutturazione casa. misura dedicata a tutti coloro che eseguono interventi di ristrutturazione sulla casa. Il bonus la cui scadenza era fissata al 31 dicembre 2017 sarà attivo per tutto il 2018 anche per i lavori avviati dal primo gennaio del nuovo anno.

Ma quali sono i vantaggi del bonus? Chi può ottenerlo? La misura consiste in una detrazione Irpef del 50% su una spesa massima pari a 96 mila euro. Detrazione che viene ripartita nell’arco di un decennio, con 10 quote annuali di pari importo.

Per quello che riguarda i beneficiari, possono richiedere l’agevolazione sia i proprietari degli immobili oggetto di ristrutturazione che i nudi proprietari. Allo stesso tempo rientrano nella platea dei beneficiari anche i locatari, i gli usufruttuari e tutti coloro che possono vantare un diritto reale di godimento sull’immobile.

Quando è possibile ottenere il bonus

Passiamo quindi alla questione degli interventi ammessi. In questo caso è necessario fare una distinzione tra le opere effettuate sulle singole unità immobiliari e quelle che interessano le parti comuni di condomini.

Per gli interventi effettuati sui singoli immobili la detrazione viene concessa per:

  • manutenzione ordinaria;
  • manutenzione straordinaria;
  • restauro;
  • risanamento conservativo;
  • ristrutturazione edilizia.

Chi invece richiede il bonus per interventi sulle parti comuni degli edifici residenziali può ottenere la detrazione per opere che rientrano nelle seguenti categorie.

  • manutenzione straordinaria;
  • restauro;
  • risanamento conservativo;
  • ristrutturazione edilizia.

A tal proposito è necessario ricordare che le detrazioni sono concesse per interventi su immobili di qualunque tipo, incluse le unità immobiliari che sono indicate come rurali.

Dal 2019, a meno che non siano ulteriori proroghe, il bonus ristrutturazione casa tornerà nella sua misura standard. In altre parole la detrazione Irpef tornerà ad essere corrisposta nella misura del 36% e il limite di spesa è bloccato a 48 mila euro.

News
Difesa debitori Spa: i servizi e i vantaggi per i clienti
News
Scopri le migliori offerte di prestiti arredamento di dicembre 2017
News
Tutti i vantaggi dei prestiti veloci Cofidis in 48 ore