Conto Corrente

Dopo un primo periodo di dubbi e perplessità, oggi il conto corrente online rappresenta una delle scelte più interessanti per moltissimi correntisti, soprattutto per i più giovani che sono abituati a vivere costantemente in rete.

Conto corrente: una guida sui conti online

La caratteristica principale del conto corrente online è quella del risparmio. I costi dei conti correnti classici, infatti, soprattutto quando presentano un’operatività da svolgersi esclusivamente allo sportello, possono essere molto costosi e, in alcuni casi, arrivare anche a superare le centinaia di euro all’anno.

La presenza di una filiale e di personale che vi opera, porta necessariamente ad una serie di costi aggiuntivi che, invece, vengono meno quando si decide di operare online.

Un conto online presenta infatti la caratteristica di non aver nessun contatto con lo sportello: ogni transazione avviene tramite il sito della banca e, soprattutto, l’operatività online è possibile 24 ore su 24.

Non avendo orario di apertura e chiusura, quindi, un conto online assicura un’enorme indipendenza su giorni ed orari, permettendo di operare anche in piena notte o durante un giorno festivo.

Queste caratteristiche rappresentano solo alcune dei vantaggi offerti dai conti correnti online, che comprendono anche, come già accennato, una maggiore possibilità di risparmio e una maggiore praticità di gestione del proprio conto.

Conto online o misto?

Va specificato che, nonostante il sempre maggiore utilizzo dei conti correnti online, la maggior parte dei correntisti fa ancora uso di conti misti, ossia di conti che, pur permettendo l’operatività online, si appoggiano in ogni caso ad una sede fisica, ossia a una filiale bancaria.

Nella maggior parte dei casi, i dubbi relativi all’uso dei un conto corrente online sono soprattutto relativi alla sicurezza, ossia alla possibilità di incursioni non autorizzate nel proprio conto. In realtà l’uso di sistemi di sicurezza e crittografie sempre più avanzate permette al conto corrente online di essere sicuro quanto quello classico.

Inoltre, bisogna sottolineare che sono in molti a pensare che il futuro delle banche sia nella rete. In tal modo, infatti, non solo i correntisti risparmiano fino a qualche centinaia di euro all’anno sulle spese bancarie, ma anche le banche stesse si assicurano un grosso risparmio sia in fatto di risorse umane che di costi materiali.

Per questo motivo, anche se oggi la tendenza è ancora quella di essere ancorati ad un conto misto, per i prossimi anni si potrà prevedere un incremento sempre maggiore dell’uso dei conti online, facilmente gestibili anche tramite dispositivi mobili grazie alle sempre più numerose app.

Le caratteristiche principali di un conto corrente online

Come per i conti correnti classici, anche nel caso di un conto corrente online è possibile effettuare differenti scelte su varie possibilità offerte.

I conti correnti online possono essere:

  • ordinari
  • a pacchetto
  • di base
  • in convenzione

Cosa significano questi termini?

Si parla di conto corrente ordinario (o a consumo) quando le spese che vengono conteggiate dipendono esclusivamente dal numero di operazioni che vengono effettuate.

Questo significa che chi usa il proprio conto corrente per un elevato numero di operazioni potrebbe trovarsi di fronte ad una spesa eccessiva: per questo motivo il conto corrente ordinario è consigliato a chi ha una bassa operatività.

Chi fa un maggiore utilizzo del proprio conto online per una serie di operazioni può essere invece più interessato ad un conto a pacchetto che prevede il pagamento di un canone fisso che offre la possibilità di effettuare un numero illimitato di operazioni.

Il conto di base permette invece un elevato risparmio per quanti hanno necessità limitate a poche operazioni, come quella del pagamento di bollette, accrediti di stipendi, uso di carta bancomat e possibilità di effettuare qualche bonifico. Solitamente prevede delle agevolazioni per quanti presentano un ISEE in prima fascia.

Un conto in convenzione, infine è un conto che può essere definito personalizzato, visto che permette al correntista di beneficiare di agevolazioni particolari determinate da accordi specifici con determinate categorie di clienti.

1 2 11