Informazioni

Finanziamenti auto tasso 0 e Taeg 0: quali le differenze?


Finanziamenti auto tasso 0: differenza tra TAN e TAEG

Uno dei sistemi per rendere allettante un prestito auto è indicarlo a “tasso zero” una tecnica utilizzata soprattutto in periodi di crisi, caratterizzati dall’aumento della necessità di credito. Ma cosa sono esattamente i finanziamenti auto tasso 0? Si tratta di una tipologia di finanziamento che consente di acquistare un bene o un servizio e pagarlo a rate, senza corrispondere alcun interesse.

Per comprendere con esattezza il significato del tasso zero è necessario distinguere tra TAN e TAEG. Il primo è il tasso d’interesse puro applicato al prestito. Rappresenta quindi l’importo che il beneficiario del finanziamento deve pagare ogni anno a fronte del finanziamento. Tale cifra viene dilazionata per le rate di ammortamento.

Il TAEG invece è un tasso virtuale non effettivo, utilizzato per dare un’indicazione del costo complessivo del prestito. Oltre al TAN infatti il TAEG comprende anche spese di apertura e gestione della pratica e tutti gli altri costi a carico del beneficiario del finanziamento.

Come ottenere un prestito auto tasso 0 con TAEG zero

Appare chiaro dunque che l’azzeramento del tasso può riferirsi solo al TAN. Capita spesso però che a un TAN dello 0% corrisponda un innalzamento del TAEG. Tuttavia è possibile anche trovare soluzioni di credito “a tasso zero reale”, ossia in cui entrambi i tassi sono azzerati.

Una situazione molto rara poiché il TAEG si riferisce alle spese legate all’apertura e alla gestione del finanziamento, che di solito sono completamente a carico del richiedente.

Ma allora quando è possibile ottenere finanziamenti auto tasso 0 con TAEG zero? Vi sono due possibilità:

  • il rivenditore si accolla per intero il costo della gestione del prestito
  • le spese di apertura e gestione del finanziamento sono già comprese nel prezzo del bene acquistato.

Si tratta di situazioni molto rare, generalmente legate a delle promozioni che prevedono un tetto minimo di spesa.

Clausole e condizioni dei finanziamenti auto a tasso 0

Capita spesso però che per accedere a un finanziamento a tasso zero il cliente debba sottoscrivere un contratto con clausole imprescindibili che fanno aumentare sensibilmente il costo dell’operazione. Una delle condizioni più frequenti è che il richiedente debba aprire un conto presso l’istituto che eroga il prestito.

Soluzione che consente all’ente finanziatore di accedere facilmente alla quota mensile che gli spetta e allo stesso tempo gli garantisce un tornaconto economico, grazie ai costi di gestione applicati al conto corrente. In questo modo è possibile rientrare del mancato guadagno dovuto al tasso zero del finanziamento.

Molto spesso, inoltre, i prestiti a tasso zero sono concessi solo a fronte della sottoscrizione di un’assicurazione contro il rischio di insolvenza. In tal caso è fondamentale valutare l’entità del premio e la sua incidenza sul totale dell’importo finanziato.

Informazioni
Come ottenere prestito con cambiali
Informazioni
Prestito poste: tutte le alternative più convenienti
Informazioni
Quali sono i prestiti Inps disoccupati?