Mutui A Tasso Fisso

Generalmente, quando una persona decide di affrontare una grossa spesa come la ristrutturazione o l’acquisto di una casa, opta per la scelta di un mutuo che sia il più vantaggioso possibile in fatto di tasso d’interesse, in modo da ottenere la liquidità necessaria per soddisfare le proprie esigenze.

Secondo alcune associazioni che studiano l’andamento di mutui a tasso fisso vi sarebbe una crescente domanda di tale tipologia di mutui, che dato il tasso fisso, danno maggiore sicurezza al richiedente.




La scelta di un mutuo non è una cosa facile, dal momento che sul web vi sono moltissime offerte che possono portare l’eventuale cliente ad essere confuso; perciò cercherò brevemente di illustrarvi quali sono le offerte migliori e tutti gli aspetti da considerare per la scelta di un mutuo adatto.

  1. Criteri per scegliere un mutuo a tasso fisso
  2. Offerte mutui a tasso fisso
  3. Perché il mutuo a tasso fisso ha un costo maggiore

Criteri per scegliere un mutuo a tasso fisso

Per quanto concerne la scelta di un mutuo a tasso variabile è bene tenere sempre a mente alcuni criteri di selezione, che vi potrebbero aiutare in questa scelta abbastanza importante. Innanzitutto è bene considerare che quando si va ad esaminare un possibile mutuo a tasso fisso si deve tener conto del tasso d’interesse applicato sulle rate del mutuo stesso.

Per questo motivo sarebbe opportuno prendere in considerazione il mutuo con tassi bassi, visto che una volta stipulato il contratto con la banca che vi concederà questo servizio, avrete un mutuo dal tasso che non può variare, anche se il mercato risulta essere in costante cambiamento.

Quindi è facile intuire il fatto che questi finanziamenti, se così li si vuol chiamare, risultano essere perfetti per chi non vuole rischi imprevisti determinati da spese che non si possono prevedere.

Inoltre se possibile, evitate di chiedere ulteriori finanziamenti prima di tentare di richiedere un mutuo ad una banca, perché la banca, quando si andrà a fare la richiesta , valuterà attentamente la situazione economica della persona richiedente. In questo modo, se la banca riterrà inopportuno concedervi il mutuo, boccerà la vostra richiesta.

Offerte mutui a tasso fisso

Come detto precedentemente, sul web e più in generale le banche, offrono numerose offerti ai potenziali clienti per quanto riguarda i mutui a tasso fisso.

Un esempio è senz’altro il mutuo messo a disposizione dalla Ubi Banca, che possono essere utilizzati sia per la ristrutturazione che per l’acquisto di una casa. Il TAN proposto durante la restituzione dei mutui e del 1,35%, e devono essere necessariamente rimborsati entro e non oltre i 20 anni. Secondo alcune stime, se una persona richiedesse un mutuo di 100 mila euro con il tasso sopracitato, con un taeg del 2,92% avrebbe una rata mensile di circa 530 euro.




Un’altra offerta degna di nota che riguarda i mutui a tasso fisso è quella proposta dalla banca Intesa Sanpaolo. Il tasso d’interesse che viene proposto da questa banca parte dal 1,50% e il finanziamento deve essere restituito necessariamente entro 10 anni; inoltre può essere utilizzato per diverse finalità, come a esempio quella abitativa (ristrutturazione o acquisto di una casa) o surroga.

Per poter usufruire di tutti i vantaggi di questo mutuo, il richiedente deve fare richiesta di una somma che non vada oltre la metà del valore dell’immobile.

Perché il mutuo a tasso fisso ha un costo maggiore

Molti, quando vanno a scegliere un mutuo a tasso fisso si chiedono come mai esso abbia quasi sempre un costo più o meno maggiore rispetto alla controparte variabile.

Le ragioni di un costo maggiore sono da ricercare esclusivamente nella presenza del tasso fisso; infatti la banca, per garantire questo tipo di agevolazione bisogna che vi siano degli investitori che abbiano investito il proprio denaro a tasso fisso, applicando quindi un tasso più alto in base alla lunghezza del periodo che serve per rimborsare la somma richiesta.




In questo modo innalzando i costi la banca si assicura anche di poter garantire lo stesso tasso durante tutta la durata dal mutuo alla persona che ha richiesto questo tipo di servizio, a prescindere dai cambiamenti nel mercato finanziario di varia natura.

1 2 8