mutui inpdap dipendenti comunali

Tutto sui mutui Inpdap dipendenti comunali a tasso agevolato

Guida al mutuo Inpdap prima casa per dipendenti pubblici

Fare parte di una pubblica amministrazione rappresenta un vantaggio non solo perché significa poter contare su un posto di lavoro fisso, ma anche per l’accesso a linee di credito agevolate. Tutti i dipendenti pubblici hanno infatti la possibilità di ottenere prestiti e mutui a tassi agevolati. Ma come funzionano i mutui Inpdap dipendenti comunali?

Quando si parla di mutui Inpdap per dipendenti comunali si fa riferimento a mutui ipotecari concessi dalla Gestione ex Inpdap in favore di dipendenti e pensionati pubblici. Prodotti che sono erogati tramite uno specifico Fondo credito dell’Inps e sono accessibili a tutti coloro che sono afferenti alla Gestione Dipendenti Pubblici Inps.

I mutui Inpdap dipendenti comunali permettono di ottenere somme fino a 300 mila euro per l’acquisto, la ristrutturazione o la manutenzione della casa di residenza. Tra le finalità ammesse per i mutui ipotecari Inpdap troviamo anche l’acquisto di un box o un posto auto.

Tasso e piano ammortamento mutuo Inps

I mutui Inpdap prevedono un piano di ammortamento che può estendersi per 10, 15, 20, 25 o 30 anni. Fanno eccezione i finanziamenti richiesti da soggetti che hanno già compiuto i 65 anni. In tal caso la durata massima per il mutuo è fissata a 15 anni.

Il tasso di interesse può essere fisso o variabile. In caso di mutui a tasso fisso abbiamo un tasso di interesse calcolato con il sistema del loan to value (LTV) ossia sulla base del rapporto tra mutuo e valore immobiliare. Per i mutui a tasso variabile invece il Tan è calcolato in base al valore dell’Euribor a 6 mesi, maggiorato di uno spread del 2%.

Richiesta mutuo Inps ex Inpdap

Ma chi può richiedere i mutui Inpdap dipendenti comunali? I mutui ipotecari ex Inpdap sono accessibili esclusivamente a quanti sono iscritti da almeno un anno alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali dell’Inps. Per i dipendenti pubblici è richiesta la presenza di un contratto a tempo indeterminato, mentre per i pensionati non vi sono ulteriori requisiti.

Ai fini dell’accesso al credito è necessario inoltre che il richiedente non sia proprietario di nessun’altra abitazione sul territorio italiano.

La richiesta di finanziamento deve essere trasmessa per via telematizzata e nei tempi fissati dall’Inps. È possibile infatti inviare la richiesta nelle seguenti finestre temporali: dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre.

PrestitiPersonali.com: ultime notizie

Guida alla simulazione prestito Inpdap in ammortamento. Come effettuare il calcolo Come simulare un prestito Inpdap 2018 I prestiti Inpdap rappresentano un’importante opportunità di accesso al credito a tassi di interesse agevolati. Poiché è l’ente previdenziale a concedere il finanziamento, infatti i tassi di interesse sono molto al di sotto delle medie di mercato. Per valutare nel dettaglio l’offerta è possibile inoltre sfruttare il simulatore prestito Inpdap in ammortamento messo a disposizione dall’Inps. Si tratta di un’applicazione online che permette di effettuare la...
Condizioni e vantaggi del prestito pluriennale diretto Inps Inpdap Mini guida al prestito pluriennale diretto Inpdap Il prestito pluriennale diretto Inps è una forma di finanziamento agevolato concesso dalla Gestione ex Inpdap dell’Inps in favore di dipendenti e pensionati pubblici. Si tratta di un finanziamento pensato per aiutare quanti si trovano a dover affrontare spese importanti, come l’acquisto della prima casa di un’auto. A differenza di quanto accade con il piccolo prestito, il prestito pluriennale Inps ex Inpdap viene concesso solo per specifiche ...
Scopri i prestiti Inps dipendenti scuola per insegnanti e direttori scolastici Prestiti Inps ex Enam 2018: condizioni e beneficiari Quando si parla di prestiti agevolati si fa solitamente riferimento a prodotti dedicati a dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione. Finanziamenti concessi dall’Inps che grazie alla posizione previdenziale del richiedente danno accesso al credito a tassi vantaggiosi. A differenza di quanto si potrebbe pensare però anche gli insegnanti possono ottenere prestiti agevolati. Si tratta dei prestiti Inps dipendenti scuola. I prestit...