Informazioni

Come ottenere un mutuo senza ipoteca immobiliare


Come avere mutuo liquidità senza ipoteca

Quando si parla di mutui si fa solitamente riferimento a prodotti garantiti da un’ipoteca su un’immobile di proprietà. A differenza di quello che pensano in molti però è possibile ottenere anche un mutuo senza ipoteca.

Si tratta del mutuo chirografario. Un prodotto molto interessare caratterizzato appunto dal fatto che viene concesso senza il bisogno di accendere un’ipoteca. Ciò non significa che non esistano delle forme di garanzia nei confronti della banca mutuante. Ma vediamo nel dettaglio come funziona il mutuo senza ipoteca, chi può richiederlo e per fare cosa.

Un mutuo chirografario è un finanziamento di medio-lungo termine, non garantito da un’ipoteca, ma da una sottoscrizione cartacea, in cui il debitore si impegna a restituire le somme prese in prestito con gli interessi maturati.

Perché scegliere il mutuo chirografario

Come già accennato, il mutuo chirografario differisce dai tradizionali finanziamenti ipotecari perché non richiede la presenza dell’ipoteca immobiliare.

Esistono però altri tipi di garanzia che possono interessare un finanziamento di questo tipo. Si può andare, infatti, dalla richiesta di una garanzia cambiaria ad una garanzia personale, come ad esempio una fideiussione di un familiare o di un terzo, fino al pegno sui titoli.

Ma perché non è richiesta la sottoscrizione di un’ipoteca? La risposta è semplice, perché la somma concessa non è così elevata da richiedere la garanzia ipotecaria. Solitamente infatti il mutuo chirografario prevede la concessione di somme relativamente basse, considerando che si tratta di un mutuo.

Ovviamente il fatto di non dover accendere un’ipoteca è da considerarsi un vantaggio dato che permette al mutuatario di evitare i relativi costi. Tuttavia i mutui chirografari presentano anche degli svantaggi.

A fronte dell’assenza dell’ipoteca, ne deriva che i tassi più elevati rispetto a quelli applicati a un mutuo ipotecario, volti a coprire il maggior rischio previsto per il prestito.

Condizioni del mutuo casa senza ipoteca

Per le sue caratteristiche possiamo dire che nel complesso il mutuo chirografario non differisce molto da una sorta di prestito non finalizzato. Anche se differentemente dal prestito personale il mutuatario potrà scegliere il tasso di interesse che preferisce. È possibile infatti richiedere mutui a tasso fisso, variabile oppure misto.

E’ possibile inoltre richiedere un periodo di preammortamento, cioè un più o meno limitato periodo iniziale in cui si rimborsano solo gli interessi ma non il capitale. Il che comporta un lieve aumento della durata complessiva del rimborso.

E per quanto riguarda il rimborso? Il mutuo senza ipoteca ha una breve durata, solitamente 4-5 anni, anche se alcuni istituti di credito concedono mutui chirografari con durate fino a 15 anni.

L’importo non supera di norma i 30.000 euro. Non devono essere sostenute né le spese notarili né quelle derivanti dalla sottoscrizione di una polizza assicurativa a copertura del rimborso del credito in caso di morte, invalidità o disoccupazione del cliente.

Le rate possono avere cadenza mensile, bimestrale, trimestrale o semestrale. Questo perché le condizioni di rimborso vengono definite in sede di contratto dalle parti. In ogni caso le rate sono costituite da una quota capitale e una quota interessi. Le rate possono inoltre essere di importo decrescente o crescente.

Per quanto attiene l’utilizzo del mutuo senza ipoteca chirografario, solitamente prodotti di questo tipo sono proposti come mutui per la ristrutturazione della casa.

Chi può ottenere mutui chirografari

Dal punto di vista dei beneficiari, esistono due tipologie di mutuo chirografario: quello concesso ad un’azienda e quello concesso ad un privato. Dalle aziende viene solitamente richiesto per acquistare beni funzionali ad un’impresa (ad esempio dei macchinari o beni e servizi che servono per lo svolgimento dell’attività aziendale), ristrutturare beni immobili, finanziare gli investimenti al risparmio energetico.

Dalle persone, invece, può essere richiesto per le ristrutturazioni di condomini o per esigenze personali. In quest’ultimo caso il mutuo non differisce molto da una sorta di prestito personale non finalizzato e può essere utile chiederne un preventivo.

Informazioni
Prestiti a medici di Agos Ducato: perché sottoscriverlo?
Informazioni
Prestiti anche a protestati senza busta paga
Informazioni
Prestiti e Mutui Inpdap ancora più vicini alle necessità degli iscritti