Scopri i migliori prestiti di consolidamento debiti 2017 e come ottenerli

giugno 29, 2017

atosa sono i prestiti personali per consolidamento debiti

Se avete già in corso dei finanziamenti e volete ridurre i pagamenti mensili i prestiti di consolidamento sono quello che fa per voi. Si tratta di finanziamenti che consentono di estinguere le linee di credito in corso accorpandole tutte in un solo finanziamento.

In questo modo è possibile ottenere una sola rata mensile, che risulterà più leggera della somma delle rate dei vari finanziamenti. Allo stesso modo, i prestiti di consolidamento permettono anche di allungare il periodo in cui si dovrà rimborsare il capitale ottenuto.

I prestiti che si desiderano riunire possono essere erogati dallo stesso istituto oppure da diverse banche e società finanziarie. Per quanto riguarda la somma erogabile, questa varia a seconda del profilo del cliente e dell’entità dei debiti che si vogliono consolidare.

Da considerare anche la possibilità di ottenere nuova liquidità. Denaro con il quale far fronte a spese improvvise o più semplicemente realizzare un progetto. Ma cerchiamo di approfondire quali sono le caratteristiche dei prestiti di consolidamento.

Caratteristiche del consolidamento debiti

Il prestito per consolidamento debiti è un prodotto finanziario che permette di riunire più finanziamenti in uno. Ma come funziona nella pratica? Il funzionamento del consolidamento debiti è molto semplice. La banca che concede il prestito si fa carico dei debiti del beneficiario, estinguendo quindi i vari prestiti da lui contratti.

In altre parole, la banca o finanziaria che eroga il prestito si fa carico dei prestiti non ancora estinti del cliente, subentrando come soggetto creditore. Il beneficiario dovrà quindi rimborsare i debiti ancora dovuti alla nuova banca. Il prestito consolidamento debiti consente infatti al cliente di avere un’unica controparte per tutti i prestiti accesi.

Tuttavia è necessario precisare che abbassando la rata mensile, si allungano i tempi necessari per il rimborso dei debiti contratti. Di conseguenza, prima di sottoscrivere un prestito per consolidamento debiti è necessario essere consapevoli dell’impegno che si sta per assumere, che potrebbe protrarsi anche per oltre 5 anni.

Ma i vantaggi dei prestiti di consolidamento non sono finiti. Ricordiamo infatti che oltre a ridurre i costi per il rimborso dei debiti contratti, questi finanziamenti consentono anche di ottenere nuova liquidità.

Denaro che il beneficiario del prestito può spendere come meglio crede. Questo perché i prestiti per consolidamento debiti rientrano nella categoria dei prestiti personali. Di conseguenza, per ottenere la liquidità extra non è necessario presentare alcuna motivazione né preventivi di spesa.

Pro e contro dei prestiti per consolidamento

Ora che abbiamo visto cosa sono e come funzionano i prestiti di consolidamento debiti cerchiamo di capire quando questi prodotti sono davvero convenienti. I prestiti per consolidamento sono da considerare davvero vantaggiosi quando ci si trova a dover far fronte a spese impreviste oppure in situazioni di difficoltà.

Ad esempio se il soggetto che ha in corso dei prestiti non è più in grado di rimborsare le varie rate perché è stato messo in cassa integrazione. Un’altra ipotesi potrebbe essere quella che al beneficiario venga ridotto lo stipendio mensile, magari in seguito ad una riduzione dell’orario di lavoro.

In tutti questi casi i prestiti per il consolidamento debiti possono risultare veramente vantaggiosi. Questo perché accorpando tutti i pagamenti in una sola rata più leggera rispetto ai costi che si andrebbero a sostenere, sarà possibile rimanere in pari con i pagamenti. Cosa che consentirà il beneficiario di evitare la segnalazione al Crif come cattivo pagatore.

In sintesi, il rifinanziamento diventa veramente necessario nel momento in cui il debitore si rende conto di essersi indebitato oltre le sue reali possibilità. Tuttavia è necessario fare una precisazione: i prestiti per consolidamento debiti non sono una soluzione adatta a chi si trova in situazioni disperate.

A differenza di quanto si potrebbe essere portati a credere infatti il consolidamento debiti non è un prodotto dedicato a chi si trova in situazioni di estrema difficoltà dal punto di vista finanziario. Non è infatti possibile ottenere prestiti per il consolidamento dei debiti senza essere in possesso di una busta paga e senza poter vantare la presenza di un garante.

In altre parole, i prestiti di consolidamento non rientrano nella categoria dei prestiti senza garanzie. Sono quindi esclusi dalla platea dei beneficiari i disoccupati e in generale i soggetti che non possono fornire alcuna garanzia.

Quando non conviene

Come abbiamo visto, i prestiti di consolidamento presenta molti vantaggi, tuttavia vi sono anche diversi lati negativi da tenere in considerazione. Questo perché i prestiti per il consolidamento dei debiti non è sempre un’operazione conveniente.

I motivi principali sono due. Il primo è che il beneficiario perde le somme spese per il pagamento dei costi accessori dei prestiti che ha già accesso in passato, dovendone pagare di nuove per l’apertura del rifinanziamento.

La seconda ragione per cui il consolidamento dei debiti non è conveniente è che comporta il pagamento di più interessi di quelli che si sarebbero corrisposti mantenendo i singoli finanziamenti. Se da un lato il fatto di allungare la durata del rimborso garantisce al beneficiario una rata mensile più leggera, dall’altro determina inevitabilmente un aumento degli interessi.

Come ottenere un prestito per il consolidamento debiti

Ora che abbiamo fatto un quadro generale sui prestiti di consolidamento passiamo alle offerte di banche e finanziarie. Vediamo quindi quali istituti di credito offrono questi prodotti e quali sono i più interessanti del momento.

Come ottenere i prestiti? In generale, tutte le maggiori banche e finanziarie offrono prestiti per il consolidamento dei debiti. Per quanto riguarda le garanzie da presentare, normalmente non è richiesta la presentazione di un garanzie reali.

I requisiti

Per ottenere un prestito consolidamento è necessario che il richiedente abbia un’età inferiore a 75 anni e poter vantare un reddito dimostrabile. Reddito che può essere rappresentato da una busta paga, ma anche derivare da un’attività di lavoro autonomo. Hanno accesso al prestito anche i pensionati, fermo restando il requisito anagrafico.

Per i lavoratori dipendenti è necessario anche essere titolari di un contratto di lavoro a tempo indeterminato e avere un’anzianità lavorativa non inferiore a 6 mesi. Per gli autonomi invece l’anzianità lavorativa minima richiesta sale a un anno.

Oltre a quelli appena elencati, per ottenere un prestito per il consolidamento dei debiti è necessario anche soddisfare un ulteriore requisito. È necessario che il richiedente possa vantare una buona posizione creditizia. Non deve quindi essere segnalato come cattivo pagatore né aver subito protesti o pignoramenti.

Ricordiamo inoltre che in alcuni casi, al fine di tutelarsi dal rischio di insolvenza, banche e società finanziarie richiedono la cambializzazione delle rate del prestito. La forma di garanzia più utilizzata però rimane la firma del garante. Soggetto che si impegna a garantire il regolare pagamento delle rate del prestito in caso di inadempimento da parte del beneficiario.

Il prestito consolidamento Bancoposta

Dopo aver dato uno sguardo ai requisiti necessari per l’accesso al credito, passiamo alle offerte di prestiti di consolidamento debiti. Tra le più interessanti del momento troviamo il Prestito BancoPosta Consolidamento, in promozione fino al 31 luglio 2017.

Si tratta di un prodotto che consente di ottenere fino a 50 mila euro ottenendo anche nuova liquidità. L’importo minimo previsto è fissato a 3 mila euro, mentre il rimborso va dai 24 ai di 96 mesi. Possono ottenere il finanziamento sia i titolari di Conto Corrente BancoPosta che i titolari di un Libretto di Risparmio Postale nominativo Ordinario.

Per quanto riguarda i termini della promozione, tutti i titolari di Conto Corrente BancoPosta che richiedono un importo pari o superiore a 15 mila euro possono beneficiare di condizioni agevolate.

L’offerta di Unicredit

Quando si parla dei prestiti di consolidamento più vantaggiosi del momento è necessario citare anche l’offerta di Unicredit. La nota banca propone infatti CreditExpress Compact. Un prestito per il consolidamento debiti che consente di ottenere somme che vanno dai 3 mila ai 50 mila euro.

Il piano di ammortamento prevede una durata minima di 36 mesi e un massimo di 120. Le rate hanno cadenza mensile e il tasso d’interesse (Tan) è fisso al 10,40%, indipendentemente dalle caratteristiche del prestito. Il Taeg invece può arrivare fino a un massimo dell’11,72%.

Ma facciamo un esempio. Ipotizziamo di richiedere un prestito CreditExpress Compact da 15 mila euro da rimborsare in 84 mesi. A queste condizioni, il tasso d’interesse proposto da Unicredit è fisso al 10,40% mentre il Taeg si attesta all’11,00%.

La rata mensile da corrispondere è pari a 252,13 euro. Non sono previste spese per l’istruttoria della pratica mentre l’imposta di bollo applicata al contratto è pari a 16 euro. Tuttavia non sono tenuti a pagarla i beneficiari del prestito che scelgono di rimborsare la rata tramite addebito su conto.

  

Prestiti Online: ultime notizie

Come trovare il miglior finanziamento auto nuova 2017 Come trovare il prestito auto più conveniente Nonostante i mezzi di trasposto pubblico e la varie proposte di car sharing presenti ormai nella maggior parte delle città, l’automobile rimane un bene indispensabile in diverse realtà italiane. E spesso l’acquisto di una macchina corrisponde all’accensione di una linea di credito. Ma come trovare il miglior finanziamento auto nuova?Sono molte le banche e finanziarie che hanno introdotto nella loro offerta prestiti e finanziamenti pensati per co...
Come ottenere prestiti personali a segnalati Crif nel 2017 Come ottenere credito se si è segnalati Crif 2017 I prestiti personali a segnalati Crif sono finanziamenti dedicati a quanti sono segnalati nei database delle Centrali Rischi a causa del mancato pagamento di un debito. Si tratta di prodotti che hanno caratteristiche diverse dai tradizionali prestiti personali, vediamo quindi come funzionano e quali le condizioni economiche applicate ai finanziamenti per segnalati Crif.La prima cosa da dire quando si parla di prestiti personali a segnalati è...
Ecco come trovare prestiti personali con Taeg basso nel 2017 Cos’è il Taeg e cosa indica Come ottenere prestiti personali con Taeg basso? Quando si è alla ricerca di un prestito personale è fondamentale valutare tutte le condizioni applicate al finanziamento e il tasso di interesse è senza dubbio un fattore fondamentale.Il Tan (Tasso Annuo Nominale) però non è l’unica voce da tenere in considerazione. Questo rappresenta infatti solo i costi applicati al finanziamento per quanto riguarda gli interessi, ma è importante tenere conto anche delle altre sp...
prestiti di consolidamento