Home / Informazioni / Chi può ottenere prestiti personali senza garante e come funzionano

Chi può ottenere prestiti personali senza garante e come funzionano

Come avere prestiti senza garante nel 2017

Negli ultimi anni è diventato sempre più difficile ottenere la fiducia dalle banche per l’erogazione di prestiti personali senza garante. A causa della grave crisi economica degli ultimi anni infatti accedere al credito senza offrire reali e solide garanzie è una sfida ardua.

È questa la ragione per cui è realmente difficile per molti richiedenti ottenere liquidità. Tuttavia non si tratta di una cosa impossibile, in quanto istituti di credito e banche per venire incontro alle esigenze dei clienti hanno messo a punto dei prodotti ad hoc.

Si tratta di prodotti nati proprio per venire incontro alle difficoltà economiche di clienti precari, disoccupati o lavoratori autonomi con un reddito basso e senza ulteriori garanzie valide ad ottenere la liquidità necessaria. Diverse sono le soluzioni di prestiti personali senza garante proposte da banche e istituti di credito.

Finanziamenti con garanzia ipotecaria

Tra le soluzioni proposte da banche e finanziarie troviamo i prestiti personali senza garante con ipoteca sull’immobile. In questo caso quindi è la casa di proprietà a fare da garanzia per il finanziamento. In questo modo, in caso di insolvenza nel versamento delle quote previste potrebbe rifarsi sull’ipoteca dell’immobile.

Per quanti non hanno un reddito fisso, oppure possono contare su entrate relativamente basse, l’ipoteca sulla casa di proprietà può rappresentare un grande aiuto per l’accesso al credito. Situazione che ovviamente riguarda anche i liberi professionisti, ai quali sono normalmente richieste maggiori garanzie dato che non possono contare sulla busta paga.

Tuttavia non sempre banche e finanziarie accordano il finanziamento a quanti offrono come garanzia la casa di proprietà. Questo perché se il finanziamento interessa somme relativamente basse sarà possibile accendere solo un’ipoteca parziale. Ipotesi che interessa tutti quei casi in cui il valore del finanziamento è molto inferiore al valore dell’immobile che si presenta come garanzia.

E nel caso in cui il beneficiario del prestito smetta di pagare le rate di ammortamento, per la banca sarà molto difficile rientrare in possesso del capitale se l’immobile è gravato da un’ipoteca solo parziale.

Prestito vitalizio ipotecario

Parlando di prestiti personali senza garante con garanzia ipotecaria è impossibile non citare il prestito vitalizio ipotecario. Si tratta di una particolare tipologia di finanziamento che non prevede la presenza di alcun garante ed è destinato esclusivamente dalle persone fisiche che hanno oltre 60 anni.

Ai fini dell’accesso al credito è sufficiente essere proprietari di un immobile residenziale. Questo rappresenta la possibilità per il richiedente di trasformare il valore della casa in denaro contante e quindi spendibile.

Ma la grande peculiarità dei prestiti vitalizi ipotecari è rappresentata dal fatto che non è previsto alcun rimborso da parte del beneficiario. Alla sua morte saranno gli eredi a decidere se rimborsare o meno il finanziamento. In questo secondo caso, la casa rimarrà alla banca che si occuperà di metterla all’asta al fine di rientrare del capitale concesso.

Ma quanto si ottiene? L’importo del prestito vitalizio ipotecario varia da caso a caso e generalmente è compreso tra il 15% il 50% del valore dell’unità immobiliare che si pone a garanzia.

La somma concessa varia anche in base all’età del mutuatario. Più è anziano il richiedente e maggiore è l’importo del prestito. A tal proposito, fa fede il valore dell’immobile determinato in sede di perizia estimativa, realizzata da un perito incaricato dall’ente finanziatore.

Al momento della morte del beneficiario, gli eredi che scelgono di rimborsare il prestito vitalizio devono versare la somma in un’unica soluzione. Ovviamente sarà necessario restituire non solo il capitale concesso dalla banca, ma anche gli interessi maturati sullo stesso.

Normalmente il pagamento della somma deve avvenire entro un massimo di 10-12 mesi a far data dalla scomparsa del contraente. Nel caso in cui il beneficiario del finanziamento non abbia eredi, o questi scegliessero di non procedere con il rimborso, il finanziamento è da considerarsi estinto al momento della vendita dell’immobile.

Le soluzioni per i lavoratori autonomi

Parlando di prestiti personali senza garante analizziamo anche le soluzioni accessibili ai lavoratori autonomi. Soggetti che normalmente incontrano maggiori difficoltà nell’accesso al credito poiché non possono contare su un reddito fisso derivante da un lavoro di tipo dipendente.

Autonomi e liberi professionisti che desiderano ottenere prestiti personali senza garante hanno la possibilità di accedere al credito solo a condizione di poter vantare garanzie adeguate. In sede di domanda è necessario presentare il Modello Unico, in alcuni casi viene richiesta le dichiarazioni dei redditi relative agli ultimi 3 anni.

Se il lavoratore autonomo riesce a dimostrare la presenza di entrate regolari nel corso degli ultimi tre anni, è probabile che la banca accolga la richiesta di prestito.

Per quanti non possono vantare delle entrate regolari per tre anni o più, è possibile presentare a garanzia delle entrate di diversa natura. A tal proposito banche e finanziarie prendono in considerazione diverse soluzioni.

Si va dalla presenza di un assegno di mantenimento corrisposto dall’ex marito alle rendite finanziarie derivanti da investimenti. Quanti sono proprietari di un immobile affittato a terzi possono anche scegliere di utilizzare il canone percepito mensilmente come garanzia del prestito.

Affinché la banca accetti la richiesta di prestito però è necessario che il richiedente sia in grado di dimostrare che continuerà a percepire la rendita per tutto il periodo di rimborso del finanziamento.

Prestiti personali on line senza garante

Ulteriore soluzione per molti dei richiedenti che non hanno l’opportunità di presentare valide garanzie alla banca è richiedere prestiti personali online senza garante che permettono di ottenere cifre assolutamente più contenute ma comunque utili a fronteggiare una spesa imprevista.

I prestiti veloci e senza garante possono essere richiesti per importi limitati, cifre che vanno da un minimo di 1.000 fino a un massimo di 5.000 mila euro, proprio per questo motivo vengono erogati con molta più velocità rispetto ai comuni finanziamenti.

Tra le categorie di prestiti personali senza garante troviamo anche i prestiti cambializzati che possono essere concessi anche senza la garanzia di un fideiussore.

Finanziamenti che potranno essere corrisposti tramite cambiali mensili a titolo esecutivo, ovvero in caso di insolvenza del pagamento la stessa banca potrà procedere al pignoramento di beni pari al valore dell’importo non regolarmente corrisposto.

PrestitiPersonali.com: ultime notizie

Offerta prestiti personali Agos Ducato promozioni e preventivi Offerta Agos prestiti personali Società leader nel settore del credito alle famiglie, Agos Ducato propone una vasta offerta di prestiti pensati per rispondere alle richieste di tutte le categorie di utenti. Analizzando l’offerta prestiti Agos è possibile distinguere i prodotti in categorie: prestiti personali Agos e quelli finalizzati.Rientrano nella categoria dei prestiti personali diverse soluzioni di accesso al credito messe a disposizione dalla società. Prodotti che vanno dai piccoli pr...
Chi può ottenere prestiti Inpdap doppia mensilità e come richiederli Piccoli prestiti Inpdap con doppia mensilità I dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione hanno la possibilità di accedere al credito a condizioni agevolate. questo grazie ai prestiti agevolati concessi dalla Gestione Unitaria dell’Inps. In pochi sanno però che questi soggetti possono anche richiedere i prestiti Inpdap doppia mensilità. Cosa sono, come funzionano e come ottenerli? Questi gli interrogativi a cui andremo a rispondere nel nostro approfondimento.Quando si parla di p...
Scopri il nuovo finanziamento Ikea a tasso zero reale Prestito Ikea a tasso zero 2017 Ikea, nota catena di negozi che produce mobili, rappresenta una delle prime scelte della maggior parte degli italiani che desiderano arredare casa senza spendere troppo. Per venire incontro alle esigenze dei propri clienti Ikea ha messo a punto una linea di credito per chi acquista in uno dei negozi della catena. Stiamo parlando ovviamente del finanziamento Ikea.In questo modo chi desidera spendere un po’ di più di quanto non possa effettivamente permettersi ...