prestiti tra persone

Condizioni dei prestiti tra persone online tassi e importi

Come funzionano i prestiti online tra persone

Quanti hanno bisogno di credito e non vogliono ricorrere ai finanziamenti concessi da banche e finanziarie possono optare per i prestiti tra persone. Finanziamenti che sono concessi tramite social lending, realtà creditizia che prevede la concessione di prestiti da parte di soggetti privati.

A fare da tramite tra domanda e offerta sono delle piattaforme specializzate. Di conseguenza lo spazio di scambio è virtuale. Altro aspetto che distingue i prestiti tra persone dai tradizionali finanziamenti è rappresentato dal fatto che in questo caso non è previsto l’intervento di intermediari bancari. I prestiti tra persone sono infatti indipendenti da banche e società finanziarie.

Affinché sia possibile sottoscrivere il finanziamento è necessario che sia il richiedente che il prestatore siano iscritti al portale. Per quanto attiene alle condizioni applicate al finanziamento, queste dipendono soprattutto dal profilo del richiedente.

Una volta inoltrata la richiesta di finanziamento, il portale di social lending assegna al richiedente un rating. Valore che rappresenta il livello di affidabilità e dal quale dipende il tasso di interesse. Più alto è il rating del richiedente, minore è il tasso di interesse.

Chi eroga prestiti personali tra persone

Ma chi eroga prestiti tra persone? Sono diverse le società di social lending attive in Italia. Tuttavia per essere certi di richiedere prestiti tra privati seri è necessario rivolgersi a società autorizzate dalla Banca d’Italia.

Tra i principali operatori del settore troviamo Prestiamoci, Smartika e Soisy. Tutti i istituti che hanno ottenuto l’autorizzazione dalla Banca d’Italia e che consentono di ottenere somme anche elevate per realizzare progetti di varia natura.

Offerte Smartika e Prestiamoci finanziamenti tra persone

Ma quali sono le condizioni dei prestiti tra privati online? Per rispondere a questa domanda abbiamo effettuato delle simulazioni sfruttando i calcolatori presenti sui portali ufficiali di Smartika e Prestiamoci.

Smartika concede finanziamenti che vanno da un minimo di mille a un massimo di 15 mila euro. Per quanto attiene il rimborso si va da un minimo di 12 a un massimo di 48 mesi. Il Taeg applicato parte da un minimo del 5,6%.

Prestiamoci invece propone prestiti personali che vanno da un minimo di 1.500 euro fino a 25 mila euro. Tan e Taeg partono rispettivamente da un minimo di 3,90% e di 5,40%.

A questo punto facciamo una simulazione di prestito. Ipotizziamo di voler richiedere un prestito personale da 10 mila euro da rimborsare in 48 mesi. A fronte di queste condizioni Prestiamoci ci propone una rata da 240,91 euro e un Taeg del 7,56%. Alle stesse condizioni invece Smartika prevede una rata mensile compresa tra 242,32 euro e 259,84 euro, il Taeg invece è compreso tra il 6,5% e il 10,5%.

PrestitiPersonali.com: ultime notizie

Prestiti tra familiari: come redigere il contratto ed evitare l’accertamento fiscale Quali sono i rischi del prestito tra privati I prestiti tra familiari sono una forma di accesso al credito molto usata in Italia. Solitamente concessi per aiutare un familiare che si trova in difficoltà, questi finanziamenti vengono spesso presi alla leggera, senza valutare i reali rischi collegati all’operazione. Per evitare brutte sorprese, come ad esempio incorrere in un accertamento fiscale, è necessario prendere alcune precauzioni prima di prestare denaro a un'altra persona. Ovviamente ...
Vantaggi e condizioni dei prestiti Blender tra privati Prestiti tra privati Blender 2018 In Italia i prestiti tra privati stanno riscuotendo un grande successo, affermandosi come strumenti di credito alternativi ai prestiti bancari. Tra le varie offerte di prestiti tra privati ricordiamo i prestiti Blender, che tratteremo in questo nostro approfondimento. I prestiti blender sono finanziamenti tra privati erogati dalla piattaforma intercontinentale BLender Global. Si tratta di prodotti Peer to Peer, ossia basati sul prestito di denaro da parte di...
Come cambia la tassazione prestiti social lending con la Legge Bilancio 2018 Nuova tassazione prestiti peer to peer 2018 La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto diverse novità in materia di prestiti social lending. Modifiche che andranno ad interessare direttamente i risparmiatori italiani che desiderano erogare finanziamenti ad altri soggetti privati. È questa infatti la base del social lending. Una forma di prestiti tra privati che prevede l’intermediazione di società specializzate nel settore tra prestatori e richiedenti. In sostanza, le modifiche apportate dalla ...