Come ottenere una visura crif in pochi minuti

La storia finanziaria di ognuno di noi è rintracciabile e documentabile da parte di agenzie specializzate. Per ogni transazione, finanziamento, pagamento regolare o ritardato, prestiti non onorati, da qualche parte rimane una traccia che identifica i cattivi pagatori ma anche logicamente, i soggetti affidabili.
Se stiamo per concedere la nostra fiducia ad un nuovo socio in affari, affittando casa ad un inquilino o comprando un bene semi-durevole, vorremmo tanto sapere chi ci troviamo davanti; conoscere la sua storia debitoria, come si è comportato in situazioni analoghe, se al momento ha già contratto debiti insostenibili, se i soci di una nuova ditta sono già stati artefici di fallimenti o altri illeciti.
La valutazione del rischio di insolvenza del cliente è uno strumento indispensabile a tutte quelle imprese, professionisti, proprietari di immobili che corrono il rischio di non vedere corrisposti i propri servizi.
Esistono banche dati pubbliche e private che contengono nel proprio database migliaia di soggetti fisici e/o giuridici ed erogano il servizio informativo anche a professionisti e alla PMI per ottenere una visura crif in pochi minuti.

Il CRIF

Il CRIF (Centrale Rischi Finanziari) è una banca dati privata che raccoglie tutti gli elementi relativi a finanziamenti erogati o richiesti a banche o istituti di credito e la relativa storia, cioè l’esito nel tempo, per evidenziare soggetti potenzialmente a rischio di insolvenza.
Il CRIF è il gestore ufficiale del SIC (Sistema Informazioni Creditizie) un ramo dell’ EURISC, la centrale di rischio europea ed è proprietaria di informazioni relative ad oltre 40 milioni di soggetti e aziende in 230 paesi e di circa 25.000 enti pubblici, sia nazionali che esteri.
Grazie a personale altamente qualificato e algoritmi finanziari, l’agenzia è in grado di assegnare un rating ad ogni soggetto segnalato, una previsione finanziaria nel tempo e studiare forme alternative personalizzate di finanziamenti, tese alla sicurezza del recupero del capitale in ogni caso, a garanzia di sicurezza nelle operazioni finanziarie e commerciali.

La visura CRIF

Per ottenere una visura CRIF (camerale, catastale, di rischio) in merito ad una persona fisica o una ditta, basta conoscere i dati (estremi anagrafici e CF oppure P. IVA, n. CCIAA, nome azienda e indirizzo), riempire il modulo anche online del CRIF e attendere qualche giorno per ricevere la visura sulla propria posta elettronica.
La procedura non è molto semplice ma esistono delle agenzie private autorizzate a trattare i dati del CRIF, che propongono visure di aziende e professionisti iscritti all’albo in modo molto più snello e rapido.

La propria situazione

Spesso si può essere segnalati alla centrale rischi anche semplicemente per aver richiesto un mutuo e non aver dato poi esito alla pratica, oppure per difetti di procedura; può essere dunque interessante conoscere la propria posizione in merito, prima di emettere richiesta di un mutuo o di un finanziamento.
Sul sito del CRIF, c’è una pagina da raggiungere tramite il wizard guidato, dove immettendo i propri dati, fotocopia scannerizzata del CF e di un documento valido, si può ottenere l’esito dell’interrogazione sul proprio stato, direttamente sulla casella di posta personale (no PEC) , entro 24 ore e al costo di 4 €. Una visura profonda se necessaria, richiede qualche giorno e costa 10 €.

PrestitiPersonali.com: notizie correlate