Prestiti Cambializzati: novità 2017

Prestiti Cambializzati: Cosa Sono e Come Richiederli

I prestiti cambializzati sono una forma di finanziamento a cui molte persone ricorrono quando hanno bisogno di ottenere soldi in breve tempo e senza dover presentare troppi documenti per la concessione del prestito. Ma vediamo nel dettaglio come funzionano questi prestiti.




Innanzitutto è necessario precisare che questo tipo di prestiti senza busta paga si chiama così perché il rimborso delle rate mensili corrisponde al pagamento di cambiali predatate. Ma che cos’è una cambiale?

Definizione di cambiale

La cambiale è un titolo di credito che consente al creditore (in questo caso l’istituto di credito che emette il prestito) di ottenere il soddisfacimento delle proprie pretese in breve tempo nel caso in cui il debitore non riesca a pagare le rate alle scadenze.

Grazie all’esecutività di tale titolo di credito, che viene garantita dalla presenza del bollo imposto, la banca può avviare in poco tempo la procedura di espropriazione dei beni del debitore insolvente, senza passare per le ordinarie lungaggini burocratiche che invece si sarebbero attivate se il finanziamento fosse un tradizione prestito personale.

In altre parole quanti sottoscrivono prestiti cambializzati e poi non rimborsano regolarmente le rate, subiranno un protesto in pochissimo tempo.

Grazie alla presenza delle cambiali infatti la banca può presentarsi direttamente dal notaio con il titolo di credito e far protestare il cliente per rifarsi sui suoi beni.

Fai ora un preventivo veloce per il tuo prestito –> e’ GRATIS e senza impegno 

Tuttavia è necessario precisare che la cambiale può essere emessa nella forma di una “tratta” oppure di un “pagherò”. Nel primo caso la cambiale si configura come un ordine, che la banca rivolge al debitore, di pagare a un soggetto terzo (che generalmente coincide con la banca) un determinato importo entro una certa data.

Se la cambiale si configura sotto forma di pagherò, invece, questa rappresenta una promessa di pagamento che il debitore andrà a formalizzare con tale titolo di credito. Questa è la forma di cambiale più utilizzata nei prestiti cambializzati.

Per poter utilizzare una cambiale come strumento di pagamento è necessario compilarla in tutte le sue parti principali:

  • Luogo e data di emissione
  • Importo (scritto in cifre e lettere)
  • Data di scadenza
  • Diciturà “pagherò” per identificare la promessa di pagamento
  • Domiciliazione (il luogo dove andrà pagata la cambiale, che generalmente coincide con la filiale di una banca)
  • Dati del debitore
  • Firma del debitore

Al momento dell’erogazione del prestito cambializzato, il beneficiario dovrà firmare tante cambiali quante sono le rate previste per il piano di ammortamento, ovviamente ogni cambiale scadrà il giorno in cui è previsto il pagamento della rata corrispondente.

Una volta sottoscritte tutte le cambiali, il cliente le consegna alla banca che provvederà a domiciliarle per il pagamento. Ogni volta che pagherà puntualmente una rata, al cliente verrà consegnata la cambiale corrispondente e una ricevuta che attesterà l’avvenuto pagamento.

A cosa serve la cambiale

Appare chiaro quinti perché molte banche preferiscono erogare ad alcuni clienti i prestiti cambializzati. Grazie alla cambiale il creditore può soddisfare il suo credito molto più velocemente di quanto non potrebbe fare con un tradizionale prestito personale.

In caso di insolvenza infatti la banca che concede il credito va ad aggredire i beni di proprietà del debitore, con una procedura molto rapida che vede l’intervento del notaio.

Fai ora un preventivo veloce per il tuo prestito –> e’ GRATIS e senza impegno 

I destinatari dei prestiti cambializzati

I prestiti cambializzati sono una forma di finanziamento da tenere in considerazione se si è segnalati come cattivi pagatori, poiché grazie alla sua struttura è accessibile anche a chi ha avuto problemi nel rimborso di un finanziamento passato.

Si tratta quindi di finanziamenti rivolti principalmente a tutti i soggetti che hanno bisogno di denaro e sono in grado di dimostrare che riusciranno a rimborsare di poter rimborsare il credito nei modi e nei tempi concordati.

Tuttavia, rispetto alle altre forme di prestito personale, i finanziamenti cambializzati possono vantare alcuni tratti distintivi, che spesso li rendono preferibili. Come abbiamo visto, infatti, rappresentano una forma di finanziamento privilegiata per i creditori, poiché possono rifarsi sul patrimonio del debitore in maniera più rapida.

Di conseguenza possiamo delineare due figure di potenziali richiedenti:

  • I soggetti in possesso di ordinari requisiti di merito creditizio: persone che possono vantare un reddito da lavoro e che probabilmente potrebbero avere accesso anche ad altre tipologie di prestito senza eccessivi problemi.
  • Soggetti non in possesso degli ordinari requisiti di merito creditizio. Persone che non hanno un lavoro né un reddito dimostrabile o che hanno avuto problemi nella restituzione di altri finanziamenti.

Entrambe le categorie di richiedenti possono disporre di un prestito con cambiali. Tuttavia mentre per i soggetti che hanno un reddito dimostrabile il prestito cambializzato è solo una delle opzioni, per i soggetti che non dispongono di una bista o che hanno subito protesti è nella maggior parte dei casi l’unica forma di accesso al credito. Questo proprio in virtù della maggiore sicurezza che viene offerta alla banca creditrice.

È fondamentale ricordare però che i prestiti cambializzati sono pur sempre dei finanziamenti concessi al termine di un’istruttoria, durante la quale la banca cercherà di definire le sostanze attraverso le quali il beneficiario può rimborsare il finanziamento.

Pertanto, se il richiedente non è in possesso di garanzie sufficienti per garantire il rimborso del credito, anche se si tratta di un prestito cambializzato la finanziaria potrebbe richiedere la garanzia di una terza persona, ossia di un garante che si impegna a rimborsare il finanziamento in caso di insolvenza da parte del debitore.

Fai ora un preventivo veloce per il tuo prestito –> e’ GRATIS e senza impegno 




I Vantaggi ed i limiti

Spesso i prestiti cambializzati si circondano di falsi miti. Basta fare un rapido giro sul web, per trovarsi dinanzi a siti che non contribuiscono a diffondere informazioni veritiere. Facciamo quindi un po’ di, riepilogando vantaggi e svantaggi dei prestiti con cambiali.

Prestiti cambializzati: la soluzione per i cattivi pagatori

Sono concessi anche a cattivi pagatori. Utilizzando le cambiali per il rimborso delle rate, le banche e le finanziarie sono disponibili a erogare prestiti anche a chi è stato iscritto nelle liste dei cattivi pagatori del SIC. Questo perché le cambiali rappresentano per le banche uno strumento privilegiato per soddisfare il proprio credito.

Elasticità nella restituzione. Rispetto a quanto avviene con altre forme di finanziamenti, i prestiti con cambiali garantiscono maggiore elasticità in sede sia di rinnovo che di restituzione. Nel caso in cui ci si trova in difficoltà economiche, ad esempio, è possibile rinnovare una cambiale, oppure emetterne di nuove.

Erogazione anche senza busta paga. La concessione dei prestiti cambializzati segue una strada diversa da quella prevista per i prestiti ordinari. Anche se la banca richiede comunque qualche garanzia nella restituzione del capitale, possiamo dire che questi finanziamenti consentono di avere qualche opportunità in più di accedere al credito, anche senza busta paga.

Perché non sceglierli

Attenzione alle cambiali. La cambiale rappresenta un vantaggio per le banche ma, allo stesso tempo è una mina vagante per chi si indebita. Se il beneficiario del prestito non riesce a pagare una cambiale, corre il rischio di subire un protesto. Cosa che avvia una procedura per il recupero crediti in tempi molto più brevi di quelli che normalmente servirebbero per i prestiti “normali”.

Di conseguenza, non pagare una cambiale potrebbe costare molto caro al beneficiario del prestito, che si troverebbe pignorati i beni di proprietà e allo stesso tempo iscritto nel registro dei protestati, vedendosi quindi precluse le possibilità di un nuovo accesso al credito.

Costi elevati. I prestiti cambializzati rappresentano per molti soggetti una sorta di “ultima spiaggia”. È chiaro quindi che chi richiede un prestito cambializzato, deve tenere in considerazione il rischio di andare incontro a costi piuttosto elevati soprattutto se paragonati ad altre forme di prestito.

La rata della cambiale contiene infatti non solo un tasso di interesse spesso molto alto, ma anche costi e spese accessorie legate alla concessione del prestito. Pertanto, prima di sottoscrivere il contratto, è importante prestare la massima attenzione ai costi associati al finanziamento.

Garanzie accessorie. A differenza di quello che dicono molti siti, la cambiale non è affatto l’unica garanzia che la banca richiede, ma solo lo strumento attraverso il quale si tutela maggiormente. Pertanto, saranno necessarie anche garanzie accessorie come la firma di un garante, la sottoscrizione di una polizza vita, diritti di pegno, ecc.

Offerte di prestiti cambializzati online

Fai ora un preventivo veloce per il tuo prestito –> e’ GRATIS e senza impegno 

Sono diverse società che offrono prestiti cambializzati, soprattutto nelle grandi città italiane. Sul web ci sono poi tante finanziarie che operano in tutto il Paese, garantendoti pertanto la possibilità di poter disporre del finanziamento in qualsiasi parte d’Italia. Tra queste società, spesso di semplice intermediazione, ricordiamo:

  • SEFA FINANZIARIA
  • EASY MONEY
  • MASTER FINANZIAMENTI
  • FIN FLORENCE
  • GLOBAL CREDIT
  • PRESTITI MAS
  • QUI PRESTITI
  • CB FINANZIAMENTI

Ricordiamo inoltre che anche banche e finanziarie molto note al grande pubblico rilasciano prestiti cambializzati, nonostante questa forma sia in graduale disuso. Pertanto è consigliabile contattare telefonicamente o tramite social le suddette società, per ottenere maggiori informazioni in merito alla concessione di prestiti cambializzati.

Tipologie di finanziamenti con cambiale

Anche se il meccanismo è sempre lo stesso, i rapporti alla base dei prestiti cambializzati possono essere diversi. Di segutio distinguiamo 5 tipologie distinte, tutte abbastanza frequenti.

Prestiti cambializzati tra privati. I prestiti con cambiali non sono una prerogativa esclusiva delle banche, anche un parente o un amico possono prestare denaro a chi ne ha bisogno, attraverso il rilascio di cambiali. Naturalmente, sono diverse le cause che possono condurre un soggetto a preferire un prestito cambializzato tra privati a un finanziamento tradizionale. Ad ogni modo è consigliabile sempre utilizzare la massima trasparenza, con un contratto scritto e con l’aiuto di un esperto che possa controllare le clausole presenti.

Prestiti con cambiale per autonomi. I lavoratore autonomi hanno sempre più difficoltà di quelli dipendenti nell’accesso al credito. La spiegazione è abbastanza semplice: valutare il merito creditizio di un lavoratore dipendente è più facile.

Questo significa che molti lavoratori autonomi soffrono della costante difficoltà di reperire denaro utile per finanziare i propri progetti personali. Per loro i prestiti con cambiale per autonomi continuano a rappresentare uno zoccolo duro nei finanziamenti personali.

Prestiti con cambiale senza busta paga. I prestiti cambializzati sono erogati con minore rigidità rispetto agli altri finanziamenti, perciò è possibile che le banche chiudano un occhio anche se il richiedente non ha un rapporto di lavoro documentabile con una busta paga.

Naturalmente, se si richiede un prestito senza busta paga è necessario presentare una garanzia alternativa. È molto probabile che vengano richieste garanzie di garanti, pegni su beni, ipoteche su immobili, e così via.

Fai ora un preventivo veloce per il tuo prestito –> e’ GRATIS e senza impegno 

Prestiti con cambiale cattivi pagatori. I prestiti con cambiale per cattivi pagatori consentono di accedere a somme di denaro anche se il richiedente ha avuto qualche piccolo problema nella restituzione dei passati prestiti.

Prestiti cambializzati a domicilio. In Rete si possono trovare anche finanziarie che propongono prestiti cambializzati a domicilio. Si tratta di finanziamenti che possono essere erogati direttamente al domicilio del richiedente, grazie all’attività di agenti e intermediari che operano in tutto il territorio italiano.

Prestiti cambializzati per autonomi

Gli effetti della crisi hanno indotto un numero crescente di lavoratori autonomi a ricorrere all’accesso al credito, per questo nascono i prestiti cambializzati per autonomi. Sono linee di credito su misura per far fronte alle esigenze familiari o agli oneri derivanti dalla propria attività professionale o imprenditoriale.




Considerato che il lavoratore autonomo non dispone di un flusso di reddito continuativo, gli enti erogatori non concedono con grande facilità i finanziamenti agli autonomi. Il profitto creditizio può essere persino risultare ancora più critico qualora il richiedente abbia avuto in passato dei problemi nella restituzione di precedenti prestiti (si parla in questo caso di protestati o cattivi pagatori).

Le garanzie

Nell’eventualità in cui il prestito cambiliazzato venga richiesto da un lavoratore autonomo sono necessarie una serie di garanzie, vediamo le più frequenti.

Di solito è prevista una assicurazione sulla vita, può essere inoltre richiesto l’intervento di un garante e/o l’ipoteca su un immobile. Dobbiamo inoltre precisare che l’erogazione del prestito cambializzato si realizza mediante un assegno circolare intestato al richiedente.

La rata massima può toccare un terzo del reddito medio netto dimostrabile. Qualora siano presenti altri finanziamenti in corso, oltre allo stesso prestito cambializzato, gli oneri complessivi da sostenere non devono eccedere la metà del reddito medio netto dimostrabile.

Prestiti con contratto a tempo determinato

Tutto sui prestiti con contratto a tempo determinato 2017

Come avere un prestito senza contratto indeterminato Ottenere somme di denaro in prestito pur non avendo un contratto a tempo indeterminato è possibile? I prestiti con contratto a tempo determinato sono una realtà ed è bene approfondirne le caratteristiche se…

0 Comments / 57 View / agosto 17, 2017

prestiti personali cambializzati

Prestiti personali cambializzati anche per disoccupati e cattivi pagatori

Prestiti cambializzati 2017 Per accedere a un finanziamento occorrono necessariamente delle garanzie, un reddito stabile, ad esempio. Ciò non toglie, però, che esistano forme di prestito accessibili anche ai disoccupati e ai lavoratori precari o atipici. Una categoria all’interno della…

0 Comments / 165 View / agosto 10, 2017

prestiti per autonomi con reddito basso

Scopri i prestiti per autonomi con reddito basso anche senza garante

Prestiti a lavoratori autonomi 2017 Lavorare in proprio non è sempre sinonimo di grandi guadagni. Con la crisi economica infatti molti contribuenti si sono trovati a dover aprire Partita Iva, ma ciononostante hanno entrate mensili paragonabili a quelle di un…

0 Comments / 58 View / luglio 26, 2017

prestiti per autonomi con partita iva

Ecco come ricevere prestiti per autonomi con Partita Iva nel 2017

Le migliori soluzioni di prestiti per liberi professionisti 2017 Avere un’attività come libero professionista vuol dire incontrare difficoltà di accesso al credito? Per fortuna no. Esistono infatti delle soluzioni di prestiti per autonomi con Partita IVA. Vediamo come funzionano. Sotto…

0 Comments / 28 View / luglio 20, 2017

consolidamento debiti cattivi pagatori

Perché ricorrere al consolidamento debiti cattivi pagatori

Come funzionano i prestiti per consolidamento debiti Quando si parla di consolidamento debiti cattivi pagatori si fa riferimento a prodotti pensati per semplificare la gestione del bilancio familiare. Trattandosi di prodotti dedicati ai cattivi pagatori, questi prestiti di consolidamento sono…

0 Comments / 30 View / luglio 18, 2017

Segnalazione CRIF

Come cancellare la segnalazione CRIF. Guida 2017

La segnalazione CRIF è una procedura che viene concretizzata a seguito di un mancato pagamento della rata di un finanziamento. Avere il proprio nome segnalato nella suddetta banca dati può comportare difficoltà nell’accesso al credito, motivo per cui può essere…

0 Comments / 63 View / luglio 12, 2017

quale finanziaria fa prestiti più facilmente

Ecco quale finanziaria fa prestiti più facilmente anche a cattivi pagatori

Quali istituti concedono prestiti facilmente nel 2017 Il mercato creditizio italiano continua a lanciare segnali di un costante miglioramento per quanto riguarda le erogazioni di prestiti. Un dato che viene confermato dal report di Bankitalia datato ottobre 2016. Documento da…

0 Comments / 165 View / luglio 8, 2017

prestiti esito immediato

Come avere prestiti esito immediato anche per cattivi pagatori nel 2017

Cosa sono e come funzionano i prestiti personali con esito immediato Quando ci si trova a dover affrontare spese improvvise, i prestiti esito immediato possono rappresentare senza dubbio una risorsa utile. Tuttavia spesso si tende a fraintendere il significato di…

0 Comments / 61 View / luglio 4, 2017

prestiti personali senza busta paga

Ecco come funzionano i prestiti personali senza busta paga 2017

Cosa sono e perché scegliere i prestiti senza busta paga Quando ci si trova a far fronte ad una spesa imprevista può essere necessario richiedere un prestito, così da ottenere la liquidità necessaria per far fronte alle incombenze economiche che ne conseguono….

0 Comments / 148 View / giugno 20, 2017

Prestiti per chi non ha busta paga

Guida ai prestiti per chi non ha busta paga 2017. Condizioni e garanzie richieste

Come ottenere finanziamenti senza busta paga 2017 Esistono prestiti per chi non ha busta paga? La risposta è affermativa. A causa della crisi di questi anni è sempre più diffusa l’esigenza di richiedere prestiti anche da parte di chi non…

0 Comments / 55 View / maggio 31, 2017