piccoli prestiti inpdap dipendenti pubblici

Come ottenere i piccoli prestiti Inpdap dipendenti pubblici a tasso agevolato

Cos’è il piccolo prestito per dipendenti pubblici

Oltre ad occuparsi della previdenza degli iscritti, l’Inps eroga prestazioni a sostegno del reddito e linee di credito a condizioni agevolate, meglio note come piccoli prestiti Inpdap dipendenti pubblici. Si tratta di prestiti personali a breve termine concessi dall’Istituto per far fronte alle esigenze familiari quotidiane degli iscritti.

I prestiti Inps sono finanziati tramite la Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo credito Inps). Trattandosi di prestiti personali, il beneficiario non è tenuto a giustificare la motivazione per cui si richiede il finanziamento.

Il tasso di interesse è fisso e il rimborso avviene tramite un piano di ammortamento a rate mensili di importo costante, trattenute direttamente dalla busta paga o dalla pensione del beneficiario.

I requisiti

I piccoli prestiti Inps sono accessibili esclusivamente ai dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla suddetta Gestione unitaria e possono avere una durata di 1, 2, 3 o 4 anni.

Per quanto riguarda la somma erogabile, per ogni anno di durata è possibile ottenere una somma pari a due mensilità medie nette percepite dal richiedente. Importo che tuttavia si riduce a una mensilità per ogni anno di durata nel caso il richiedente abbia in corso altre trattenute sullo stipendio o pensione.

Tasso d’interesse e spese

Passiamo quindi al capitolo delle spese. Il tasso di interesse è pari al 4,25%, indipendentemente dalla durata del prestito e dalla somma concessa. Sull’importo lordo dei piccoli prestiti Inpdap dipendenti pubblici si applica inoltre un’aliquota per le spese di amministrazione dello 0,50%.

Il richiedente deve inoltre far fronte al premio per il Fondo Rischi dell’Inps (anche detto Fondo di Garanzia), il cui importo viene definito a seconda della fascia di età del richiedente e della durata del prestito.

Quanti sono interessati possono consultare la tabella riportante tutte le aliquote previste per il premio Fondo Rischi presente nel Regolamento Prestiti Inps, accessibile in formato Pdf sul sito Inps.

Come richiedere il prestito

Ma come richiedere i piccoli prestiti Inpdap dipendenti pubblici? La domanda di finanziamento deve essere inviata esclusivamente per via telematizzata.

Nello specifico i dipendenti pubblici in attività di servizio devono presentare la richiesta per il tramite dell’amministrazione di appartenenza, che la inoltra poi all’Inps. I pensionati invece possono scegliere tra diversi canali.

Questi hanno infatti la possibilità di presentare la domanda direttamente online, accedendo con il codice Pin all’area riservata del sito inps.it. Una volta effettuata l’autenticazione, è sufficiente seguire il percorso: “Accedi ai servizi – Servizi Gestione Dipendenti Pubblici – Servizi per iscritti e pensionati – digitazione codice fiscale e PIN – Per area tematica – Credito – Piccolo prestito pensionati”.

In alternativa i pensionati pubblici che desiderano ottenere un piccolo prestito Inps possono presentare domanda tramite il Contact Center Inps (numero verde 803164 gratuito da rete fissa; 06164164 a pagamento da telefono cellulare), oppure rivolgendosi a un patronato.

Dove reperire i moduli

I moduli per la richiesta dei piccoli prestiti Inpdap dipendenti pubblici sono disponibili online in formato Pdf, nella sezione Modulistica del sito Inps. Ricordiamo che alla domanda vanno allegati tutti i documenti indicati dal Regolamento Prestiti Inps.

Simulazione online dei prestiti

Al fine di agevolare dipendenti e pensionati pubblici che desiderano richiedere un piccolo prestito, l’Inps ha introdotto un particolare servizio online per la simulazione dei prestiti. Per raggiungere il calcolatore è accessibile seguendo il percorso: “Home – Servizi Online – Gestione Dipendenti Pubblici: Simulazione Calcolo Piccoli Prestiti e Prestiti Pluriennali”.

Per effettuare la simulazione è sufficiente scegliere il tipo di simulazione che si desidera effettuare, scegliendo tra:

  • simulazione prestito
  • simulazione prestito per importo specifico
  • simulazione prestito per rata ideale.

A questo punto sarà sufficiente inserire nell’apposito form i dati richiesti.

PrestitiPersonali.com: ultime notizie

Guida alla simulazione prestito Inpdap in ammortamento. Come effettuare il calcolo Come simulare un prestito Inpdap 2018 I prestiti Inpdap rappresentano un’importante opportunità di accesso al credito a tassi di interesse agevolati. Poiché è l’ente previdenziale a concedere il finanziamento, infatti i tassi di interesse sono molto al di sotto delle medie di mercato. Per valutare nel dettaglio l’offerta è possibile inoltre sfruttare il simulatore prestito Inpdap in ammortamento messo a disposizione dall’Inps. Si tratta di un’applicazione online che permette di effettuare la...
Condizioni e vantaggi del prestito pluriennale diretto Inps Inpdap Mini guida al prestito pluriennale diretto Inpdap Il prestito pluriennale diretto Inps è una forma di finanziamento agevolato concesso dalla Gestione ex Inpdap dell’Inps in favore di dipendenti e pensionati pubblici. Si tratta di un finanziamento pensato per aiutare quanti si trovano a dover affrontare spese importanti, come l’acquisto della prima casa di un’auto. A differenza di quanto accade con il piccolo prestito, il prestito pluriennale Inps ex Inpdap viene concesso solo per specifiche ...
Scopri i prestiti Inps dipendenti scuola per insegnanti e direttori scolastici Prestiti Inps ex Enam 2018: condizioni e beneficiari Quando si parla di prestiti agevolati si fa solitamente riferimento a prodotti dedicati a dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione. Finanziamenti concessi dall’Inps che grazie alla posizione previdenziale del richiedente danno accesso al credito a tassi vantaggiosi. A differenza di quanto si potrebbe pensare però anche gli insegnanti possono ottenere prestiti agevolati. Si tratta dei prestiti Inps dipendenti scuola. I prestit...