Prestiti agevolati per artigiani: ecco come ottenerli

Le imprese artigiane, quando hanno la necessità di accedere al credito, hanno la possibilità di fare riferimento a prodotti specifici. I prestiti agevolati per artigiani, a livello generale, sono regolati sulla base del testo della legge 488/92.

Prestiti per artigiani: quali opzioni sono disponibili?

La legge 488/92 ha aperto la strada ai prestiti agevolati per artigiani. Oggi quali sono le opzioni disponibili? Tra le alternative più importanti è possibile citare il Fondo di Garanzia del Ministero dello Sviluppo Economico.

Questa misura rappresenta un aiuto specifico alle piccole e medie imprese che hanno difficoltà di accesso al credito soprattutto per via della mancanza di garanzie.

Prestiti per le imprese artigiani: come funziona il Fondo Garanzia?

Per entrare nel dettaglio dei prestiti agevolati per artigiani e delle opzioni più utili per ottenerli è utile spiegare il funzionamento del Fondo di Garanzia del Ministero dello Sviluppo Economico.

Il Fondo non interviene nel rapporto tra istituto di credito e cliente, che si impegnano a stipulare autonomamente gli accordi relativi ai tassi e alla durata del piano di ammortamento.

La peculiarità principale del Fondo di Garanzia è appunto una garanzia sull’80% del finanziamento concesso da un determinato istituto di credito o da una società finanziaria.

Prestiti agevolati per artigiani: altre informazioni sul Fondo di Garanzia

Parliamo ancora di prestiti agevolati per artigiani e di Fondo Garanzia del Ministero dello Sviluppo Economico ricordando che questa misura, come già specificato, garantisce l’80% di un finanziamento richiesto autonomamente dall’imprenditore artigiano contattando un istituto di credito o una società finanziaria.

Le garanzie del Fondo di Garanzia del Ministero dello Sviluppo Economico possono riguardare una somma massima di 2,5 milioni di euro. Per quanto riguarda il finanziamento generale, non esiste un tetto massimo oltre il quale non è possibile andare.

Come presentare la domanda per l’accesso al Fondo di Garanzia?

Discutere di prestiti agevolati per artigiani e di Fondo Garanzia significa considerare anche le modalità di accesso. Cosa deve fare l’imprenditore per richiedere la garanzia in questione?

Presentare domanda direttamente al Fondo, ovviamente dopo aver sottoscritto un prestito tramite un contratto stipulato autonomamente con un istituto di credito o una società finanziaria.

L’istituto di credito stesso ha il compito di inoltrare la domanda al Fondo (ricordiamo che tutte le banche presenti sul territorio italiano sono abilitate alla suddetta procedura).

Quali sono i tempi di risposta in seguito all’invio della domanda di accesso al Fondo di Garanzia del Ministero dello Sviluppo Economico? In generale non è necessario aspettare tanto, dal momento che il riscontro viene dato in tempi rapidi, informando via mail l’imprenditore artigiano e fornendo dettagli anche sull’adozione della delibera.

Nel 2014 è stata introdotta anche la possibilità di accedere al microcredito, riservato a professionisti e imprese costituite da non più di 7 anni. Questa agevolazione consente di richiedere prestiti agevolati per un massimo di 25.000€ per beneficiario.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.