Prestiti Inpdap e Inps in convenzione: ecco le soluzioni disponibili

I prestiti Inpdap e Inps in convenzione sono soluzioni che consentono di accedere al credito sia ai pensionati sia ai lavoratori in attività di servizio. Le condizioni, però, sono particolarmente agevolate.

Prestito in convenzione di Banca Intesa: informazioni tecniche

Quando si parla di prestiti Inpdap e Inps in convenzione è possibile inquadrare diversi prodotti. Uno di questi è PerTe Prestito Pensionati di Banca Intesa. Grazie a questo prodotto è possibile accedere a una cifra massima pari a 75.000€.

La cifra minima, invece, corrisponde a 3.600€. La caratteristica primaria di questo prestito è il rimborso tramite cessione del quinto della pensione. Ciò vuol dire che il cliente non deve ricordarsi alcuna data, ma attendere che, prima dell’erogazione del trattamento, venga operata automaticamente la decurtazione del 20% dell’assegno.

PerTe Prestito Pensionati: altre specifiche

Continuiamo a parlare di prestiti Inpdap e Inps in convenzione dettagliando i requisiti per accedere a PerTe Prestito Pensionati di Banca Intesa. Il primo da considerare è quello di natura anagrafica. I beneficiari devono avere un’età inferiore agli 83 anni al momento dell’invio dell’istanza. Non è necessario che siano correntisti di Banca Intesa.

Possono richiedere questo prestito tutti i pensionati Inps, anche quelli che, prima della Riforma Monti Fornero, rispondevano alla gestione ex Inpdap, accorpata nell’Ente.

Il prestito in questione non può essere richiesto da parte di chi percepisce un assegno d’invalidità civile, una pensione sociale, un assegno di sostegno al reddito o un assegno mensile destinato a coprire le spese di assistenza continuativa a pensionati non autosufficienti.

Prestito in convenzione BNL: le principali alternative

Un altro ambito da considerare quando si discute di prestiti Inpdap e Inps in convenzione è il portafoglio prodotti di BNL Gruppo BNP Paribas che, grazie alla convenzione con l’Ente, offre soluzioni molto interessanti sia per i pensionati sia per i lavoratori in attività di servizio.

Nel secondo caso è possibile approfondire le caratteristiche del Prestito Dipendenti Pubblici, che consente di accedere a una cifra massima pari a 100.000€. Il rimborso, invece, può avvenire con un piano di massimo 120 mesi. Il prestito in questione è rinnovabile e flessibile.

Prestito in convenzione per pensionati: la soluzione di BNL

I prestiti Inpdap e Inps in convenzione con BNL comprendono anche soluzioni per i pensionati. La principale è la cessione del quinto della pensione. BNL permette ai clienti interessati a questo prodotto di richiedere una cifra massima pari a 90.000€. Il piano di ammortamento, come previsto dalle regole del prodotto di credito al consumo, può durare massimo 120 mesi.

Il tasso è fisso e inferiore alla soglia anti usura. Molto importante è ricordare anche la possibilità di ricorrere all’estinzione anticipata, che non dà luogo ad alcuna ammenda nei casi in cui il debito residuo è inferiore ai 10.000€.

PrestitiPersonali.com: notizie correlate

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *