Come ottenere prestiti per badanti con e senza busta paga

Come ottenere prestiti personali per colf e badanti

La diffusione della figura professionale della badante ha determinato un aumento della richiesta di credito da parte di questi soggetti. I prestiti per badanti rientrano nei prestiti personali, ovvero forme di credito non finalizzate all’acquisto di determinati beni o servizi.

Le badanti che desiderano ottenere un prestito devono essere in possesso di un reddito dimostrabile. A tal proposito è necessario ricordare che il contratto collettivo nazionale applicato alle badanti, e più in generale ai collaboratori domestici, è classificato tra i contratti di tipo dipendente.

In generale quindi possiamo dire che la richiesta di un prestito per badanti non presenta particolari difficoltà. Ovviamente, come per ogni lavoratore dipendente le badanti possono incontrare difficoltà nel caso in cui il richiedente abbia una cattiva reputazione dal punto di vista creditizio. In altre parole, se il richiedente è segnalato come cattivo pagatore la banca potrebbe richiedere maggiori garanzie.

Nel caso in cui la badante non sia titolare di un contratto di lavoro, invece, può richiedere un prestito senza busta paga. Una tipologia di finanziamento che permette di ottenere fino 5000 euro.

Ci sono però delle differenze per quanto riguarda lo status di lavoratrici straniere e lavoratori stranieri a seconda che siano comunitari o extra comunitari.

In ogni caso banche e finanziarie sono disposte a concedere prestiti per badanti solo a condizione che queste possano dimostrare la residenza in Italia. Solitamente è richiesta la residenza su territorio italiano da almeno 6 mesi. Per le badanti extra comunitarie il requisito può essere aumentato a 12 mesi.

Come richiedere prestiti per badanti straniere

Ma come richiedere i prestiti per badante? Oggigiorno la maggior parte dei prestiti personali viene richiesta online. Una scelta da ricondurre soprattutto ai vantaggi, in termini di comodità e di velocità, legati a questa forma di finanziamento

Ma quali sono i migliori siti internet attraverso cui è possibile richiedere i prestiti per badante? Tra i portali web più affidabili del settore troviamo Prestitoonline, Directafin, Findomestic e Agosducatoweb.

Prestitoonline permette di comparare le offerte di sette differenti istituti di credito. Durante la compilazione del form presente nel sito è necessario inserire, nella sezione relativa al tipo di impiego svolto, l’opzione più appropriata a seconda dei casi. Se ad esempio il richiedente è un lavoratore in nero l’opzione adeguata sarà “senza reddito dimostrabile”. Ovviamente questo significa limitare le offerte di credito ai prestiti senza busta paga.

Lo stesso vale anche per Agosducatoweb. Directafin e Findomestic invece offrono la possibilità di ottenere prestiti per badanti con somme fino a 5000 euro. Tuttavia questi finanziamenti rientrano nel novero dei prestiti personali e sono quindi riservati ai lavoratori con reddito dimostrabile.

I documenti necessari

Ma quali sono i documenti da presentare in sede di domanda? Innanzitutto è necessario presentare i documenti reddituali. Per quanti sono titolari di un contratto di lavoro è necessario aver superato il periodo di prova del contratto.

Oltre alla busta paga è necessario presentare anche il Cud. Vanno presentati inoltre alcuni documenti personali. Sono richiesti un documento di identità in corso di validità e il codice fiscale. Se la banca richiede la presentazione di garanzie aggiuntive è necessario presentare anche i documenti relativi a tali garanzie.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.