Prestiti per Insegnanti

Molto spesso può succedere che un insegnante o, in senso più lato, un qualsiasi dipendente scolastico (personale ATA o personale di segreteria) abbiano improvviso bisogno di una certa liquidità.

Prima di rivolgersi a una qualsiasi istituto bancario, è bene sapere che i dipendenti della scuola hanno la possibilità di accedere al credito agevolato dell’Inpdap.

Restringendo il campo della nostra analisi al solo personale docente, si può dire che i prestiti Inpdap per insegnanti siano tra i più comuni e diffusi.

Il meccanismo alla base del funzionamento di questo tipo di finanziamento è analogo a quello che regola i generici prestiti Inpdap per gli statali.

Possono chiedere un prestito Inpdap per insegnanti quei professori o con quei maestri che hanno una cattedra di ruolo e che necessità di una cerca somma per comprare la loro prima casa, eseguire lavori di restauro, comprare un’auto o un qualsiasi mezzo di locomozione, sostenere delle spese mediche improvvise, andare in vacanze.

I regolamenti del prestito Inpdap per statali prevedono anche che il prestito possa avere come oggetto una esigenza anche di un familiare dell’avente diritto. Qualunque sia la motivazione per chiedere un prestito Inpdap per insegnanti è assolutamente necessario, pena la nullità, motivare la richiesta, allegando alla domanda un esatto preventivo spesa.

Poichè ogni anno l’Inpdap metta a disposizione un tetto massimo per mutui e prestiti, è chiaro che non tutte le richieste pervenute possono essere accettate, maggiori informazioni sui prestiti inpdap per insegnanti le trovate qui http://www.inpdap-prestiti.it/.

Diciamo che l’insegnante deve essere fortunato o deve avere i requisiti, per riuscire a entrare in questa particolare graduatoria della necessità.

E tutti quei docenti che non riescono a entrare in questa graduatoria e quindi a non ottenere il loro prestito. Chi si vede rigettare la richiesta dall’Inpdap, perchè i soldi sono finiti, può sempre chiedere un prestito per insegnanti in convenzione con l’Inpdap.

Tutte le banche infatti e tutte le finanziarie hanno predisposto soluzioni particolari specificatamente riservate per il corpo docente.

I tassi di questi prestiti in convenzione con l’Inpdap sono peggiori di quelli erogati direttamente dall’Inpdap ma migliori dei prestiti tradizionali.

I prestiti per insegnanti in convenzione con l’Inpdap possono essere di due tipi: cessioni del quinto o comuni prestiti personali.

PrestitiPersonali.com: notizie correlate

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *