Come trovare prestiti personali senza cessione del quinto

Prestiti senza cessione del quinto

prestiti non finalizzati sono prodotti molto richiesti, per il semplice fatto che non obbligano i clienti a presentare un giustificativo delle spese effettuate con la cifra richiesta. Tra le soluzioni più valide al proposito ci sono i prestiti personali senza cessione del quinto.

Nella categoria dei prestiti personali senza cessione del quinto è possibile includere il finanziamento cambializzato. Si tratta di un prodotto che, da un po’ di anni a questa parte, ha ripreso a crescere dal punto di vista delle richieste.

La cosa non sorprende, dal momento che si tratta di una soluzione molto interessante per chi non ha una busta paga per motivi di inoccupazione o per via dell’esercizio di un’attività come libero professionista.

Molto importante è ricordare che il finanziamento cambializzato rappresenta una strada vantaggiosa anche per chi è iscritto alla Crif come cattivo pagatore o protestato. L’erogazione, infatti, non è subordinata al controllo delle banche dati.

Come funzionano i prestiti cambializzati

I prestiti personali senza cessione del quinto vedono nei finanziamenti cambializzati una soluzione senza dubbio valida. Qual è la peculiarità primaria di questi prodotti?

Il fatto di basarsi sulla firma di cambiali, titoli esecutivi con natura forzosa che, a discrezione del cliente, possono essere convertiti in denaro contante. La natura forzosa consente alla realtà creditizia che ha provveduto all’emissione di rivalersi sui beni del cliente nell’eventualità di un’insolvenza.

Molto importante è specificare che il prestito cambializzato, che può durare fino a 120 mesi, è a tasso fisso. L’interesse è leggermente più alto della media, in quanto l’accessibilità da parte dei clienti privi di busta paga e degli iscritti alla Crif rende i cambializzati dei prestiti a rischio d’insolvenza.

Risulta quindi naturale che le realtà creditizie cerchino delle alternative per tutelarsi e l’aumento del tasso d’interesse è una di queste. Ovviamente date le caratteristiche di questo finanziamento, prima di sottoscrivere un prestito cambializzato è necessario essere assolutamente sicuri di poter rimborsare tutte le rate.

Prestiti online senza cessione del quinto

I prestiti personali senza cessione del quinto prevedono anche diverse soluzioni online. Alcune di queste, come per esempio i prestiti Findomestic, possono essere richieste direttamente sul web, caricando sul sito ufficiale i documenti di reddito e quelli d’identità.

I prestiti Findomestic rispondono a diverse finalità e una di queste è proprio quella dei finanziamenti non finalizzati, che prevedono la possibilità di accedere a una cifra massima pari a 60 mila euro. Il piano di ammortamento invece può estendersi al massimo per 120 mesi (10 anni).

I prestiti personali di Findomestic

I finanziamenti non finalizzati Findomestic sono tra le migliori soluzioni da considerare quando si parla di prestiti personali senza cessione del quinto. Come richiederli? Semplicemente accedendo al sito della realtà creditizia, stilando il preventivo e procedendo alla richiesta.

Dopo il pagamento regolare di sei rate è possibile avvalersi del beneficio della rata minima. Grazie all’opzione Cambio Rata infatti è possibile modificare l’importo della rata mensile a proprio piacimento. L’opzione può essere sfruttata una volta al mese per tutta la durata del prestito.

Per quanto riguarda i limiti d’importo della rata, Findomestic indica al beneficiario del finanziamento un importo minimo e uno massimo entro i quali è possibile decidere l’importo della mensilità che si desidera rimborsare di volta in volta.

I beneficiari di un prestito personale Findomestic possono sfruttare anche l’opzione Salto Rata, che permette di saltare il pagamento di una mensilità che viene spostata alla fine del piano di ammortamenti. Sia l’opzione Salto Rata che la Cambio Rata non prevedono costi e possono essere attive dopo il regolare rimborso di almeno 6 rate del prestito.

Preventivo e richiesta di prestito

Possono richiedere i prestiti personali Findomestic tutti i soggetti residenti in Italia con età compresa tra i 18 e i 75 anni e in possesso di un reddito dimostrabile. La richiesta è completamente online e prevede l’invio di pochissimi documenti:

  • documento di identità
  • documento attestante il reddito
  • codice fiscale.

Sul sito ufficiale della finanziaria è presente anche un form per effettuare simulazioni online. Per fare un esempio delle condizioni applicate ai prestiti Findomestic ipotizziamo una richiesta di 2 mila euro. In questo caso il cliente può scegliere diverse soluzioni, come per esempio un piano di 48 mesi, con rata mensile da 50,20 euro e TAN e TAEG sono pari rispettivamente al 9,45% e al 9,87%.

PrestitiPersonali.com: notizie correlate

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *