Quale mutuo conviene fare oggi: pro e contro di ogni scelta

marzo 10, 2017

Quale mutuo conviene fare oggi? È un interrogativo che interessa migliaia di italiani. L’acquisto della casa è infatti un intervento molto importante e l’individuazione del prodotto migliore è un passaggio tutt’altro che scontato.

Mutuo migliore oggi: qual è la scelta giusta

Chiedersi quale mutuo conviene fare oggi, dopo un 2016 da record per quanto riguarda le richieste di accesso al credito immobiliare, significa orientarsi sul tasso misto. Per quale motivo? Perché il tasso variabile, considerando l’Euribor negativo, rimarrà conveniente almeno per tutto quest’anno. Per tale motivo, in vista del 2022 quando tornerà attorno all’1%, può essere congeniale un piano che permette di cambiare tipologia di tasso dopo un determinato numero di anni.

Da ricordare è anche l’importanza di fare attenzione al tasso variabile con CAP. Al primo impatto può risultare conveniente per via della presenza del tetto oltre il quale il tasso non può andare. Bisogna però considerare delle spese più alte di base, in quanto la banca deve recuperare quanto non incassato per via del CAP.

Miglior mutuo a tasso misto per acquisto prima casa: le offerte del momento

Entriamo nel vivo di quale mutuo conviene fare oggi parlando delle migliori offerte a tasso misto per l’acquisto della prima casa. Consideriamo un mutuo di 90.000€ richiesto per un immobile che ne vale 200.000. Il cliente è un impiegato di 35 anni che guadagna 2.200€ al mese. Tra le soluzioni proposte dagli istituti di credito troviamo la soluzione di Deutsche Bank che, con un piano della durata di 20 anni, prevedrebbe un impegno economico mensile di 412,30€.

Mutui migliori a tasso fisso: le scelte più vantaggiose

Per entrare ulteriormente nel dettaglio di quale mutuo conviene fare oggi vediamo anche qualche proposta a tasso fisso. Tra le offerte degli istituti di credito spicca quella di Hello Bank, con una rata mensile di 448,93€. In questo caso si parla di un TAN e di un TAEG pari rispettivamente all’1,85 e al 2%.

Degna di citazione è anche la proposta di UBI Banca che, partendo dai medesimi parametri di partenza, prevedrebbe una rata mensile di 446,82€, con tasso calcolato sulla base dell’IRS 20 anni maggiorato di uno spread dell’1,55%.

Migliori mutui a tasso variabile: quale scegliere

Concludiamo questa rassegna di consigli incentrati su quale mutuo conviene fare oggi parlando dei piani migliori a tasso variabile. Considerando il medesimo punto di partenza, vale la pena di analizzare la soluzione di Hello Bank. In questo caso siamo davanti a un mutuo ventennale con una rata mensile di 407,04€. Il tasso è pari allo 0,83% ed è calcolato sulla base dell’Euribor 1 mese maggiorato di uno spread dell’1,20%.

Le spese d’istruttoria e gli oneri di perizia sono pari a 450 e 275€. Degno di un cenno è anche il mutuo di Intesa Sanpaolo che, con i medesimi parametri iniziali, prevedrebbe una rata di 405,05€.

  

Prestiti Online: ultime notizie

Mutui spread stabili nel primo trimestre 2017. Rimandati gli aumenti dei tassi Spread e Quantitative Easing Mutui spread stabili nel primo trimestre del 2017. La riduzione del Quantitative Easing da parte della Banca Centrale Europea e il rimbalzo dei valori IRS non hanno ancora avuto delle conseguenze dirette sugli spread applicati ai mutui offerti dalle banche.Nel primo trimestre dell'anno infatti i valori mutui spread rimangono costanti, con una media pari all'1,0% per quelli variabili e dello 0,4% per i finanziamenti a tasso fisso. È quanto emerge dalla nuova ediz...
Preammortamento mutuo, perché sceglierlo e cosa offre Il preammortamento mutuo è il periodo che intercorre dal momento in cui viene sottoscritto il contratto a quello dell’inizio del pagamento della rata mensile completa.Nel corso del preammortamento il mutuatario versa all’istituto di credito unicamente la quota interessi e non quella capitale.In questo caso si parla più propriamente di preammortamento tecnico. Gli interessi sono abbastanza contenuti e parametrati ai singoli giorni. Preammortamento mutui: in quali casi non è consigliabile...
Mutui prima casa giovani: le opportunità da non perdere I giovani sono tra le categorie più svantaggiate quando si parla di accesso al credito immobiliare. Per fortuna che negli ultimi anni le cose sono un po’ cambiate e che il legislatore ha pensato alle loro esigenze. Esistono infatti mutui prima casa giovani molto vantaggiosi. Mutuo agevolato per la prima casa: il Fondo di Garanzia Quando si nominano i mutui prima casa giovani si inquadra soprattutto il Fondo di Garanzia per la Prima Casa. Questa misura ministeriale, entrata in vigore nel 2014, ...
mutuo per non residenti in italia