Guida alla richiesta cancellazione Crif, costi e procedura

Quando è possibile ottenere la cancellazione Crif

Come cancellarsi dalle liste Crif? Una domanda che senza dubbio interessa quanto sono segnalati come cattivi pagatori e hanno bisogno di una nuova iniezione di liquidità. In questo approfondimento vedremo come presentare una richiesta cancellazione Crif.

La prima cosa da chiarire quando si affronta l’argomento richiesta cancellazione Crif è che nei sistemi informativi di Crif sono inseriti non solo dati negativi ma anche positivi. La differenza è che i dati negativi riguardano prestiti per cui vi sono stati ritardi o inadempimenti nel rimborso. I dati positivi invece sono relativi a prestiti rimborsati regolarmente.

La richiesta cancellazione Crif può essere presentata solo per le segnalazioni relative ai dati positivi. Dati che possono essere cancellati in qualsiasi momento e senza bisogno di sostenere alcun costo.

Diversa invece la questione per i dati negativi. In questo caso infatti la cancellazione è automatica e avviene con tempi variabili a seconda della gravità dell’inadempimento.

Riportiamo di seguito i tempi di conservazione stabiliti dal codice deontologico relativo ai sistemi di informazioni creditizie italiani.

  • Per i ritardi relativi a 1 o 2 rate i dati sono conservati per 12 mesi;
  • Ritardi relativi a 3 o più rate i dati sono conservati per 24 mesi;
  • In caso di finanziamenti non rimborsati o in cui si sono verificate gravi morosità i dati sono conservati per 36 mesi.

Tra gli scenari in cui è possibile richiedere la cancellazione dalle liste Crif troviamo anche quello in cui un soggetto è stato segnalato come cattivo pagatore per sbaglio. È possibile infatti che i dati vengano trasmessi a Crif in modo errato. In questo caso la cancellazione può avvenire in qualsiasi momento, ossia senza dover rispettare i tempi di conservazione altrimenti previsti.

La procedura per richiesta Crif di cancellazione

La richiesta cancellazione Crif deve essere trasmessa per via telematizzata. A tal proposito è necessario collegarsi con il sito cancellazionecrif.org. Da qui sarà possibile accedere al modulo di richiesta online. una volta seguita la procedura guidata per la compilazione il modulo andrà stampato e firmato. Può essere trasmesso a Crif sia per via telematizzata che per posta ordinaria.

In alternativa è possibile trasmettere la richiesta rivolgendosi alla banca che ha effettuato la segnalazione. In entrambi i casi la cancellazione è gratuita.

Per maggiori informazioni in merito alla procedura per la cancellazione dalle liste Crif vi invitiamo a consultare il sito ufficiale della società.

PrestitiPersonali.com: notizie correlate

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *