Barometro Crif: gli italiani tornano a richiedere prestiti personali

Il barometro Crif parla chiaro: gli italiani sono tornati a richiedere prestiti personali e non solo. Per questa situazione bisogna dire grazie prima di tutto ai tassi d’interesse competitivi e alle offerte commerciali di istituti di credito e società finanziarie, che hanno spinto notevolmente la domanda.

Crif barometro credito: ecco quanto viene richiesto

Sulla base dei dati del barometro Crif – che permette di avvalersi di una banca dati vastissima, contenente informazioni su ben 78 milioni di posizioni creditizie – ad agosto la richiesta di prestiti è cresciuta del 5,9% rispetto al medesimo periodo del 2015.

La cifra media richiesta dalle famiglie è pari a 12.000€, anche se la maggior parte delle istanze di accesso al credito sono state per somme di denaro non superiori ai 5.000€.

Questi dati sono positivi soprattutto per via dei prestiti personali, le cui richieste sono stati interessate da un aumento del 14% circa. Il motivo? I tassi concorrenziali per via della politica favorevole della BCE e le offerte commerciali messe in atto dagli operatori del settore.

Prestiti finalizzati: ecco come stanno andando le cose

Il barometro Crif riporta però un segno meno per quanto riguarda i prestiti finalizzati. Questi finanziamenti, dopo 22 mesi di crescita continua, sono stati recentemente interessati da un calo dell’1,4% circa, anche se il bilancio dei primi 8 mesi dell’anno è positivo.

In generale si può comunque dire che sia tornata la fiducia dei consumatori verso il futuro. A dirlo sono i numeri, con un +7,9% di richieste di prestiti nel periodo gennaio – agosto (ovviamente il termine di paragone è il medesimo periodo del 2015).

Sta continuando il percorso di recupero della situazione pre crisi del 2008, anche se la strada da fare è comunque ancora lunga.

Prestiti oggi: l’importo medio richiesto

Qual è secondo il barometro Crif l’importo medio richiesto da chi vuole accedere a un prestito? Per quanto riguarda i prestiti personali ci si assesta attorno agli 11.000€.

Per quanto concerne invece i prestiti finalizzati, si parla di una cifra vicina ai 5.000€, in crescita del 13,7% rispetto ai primi 8 mesi del 2015.

Le scelte delle famiglie italiane sono ancora orientate verso somme di denaro contenute, come dimostra il fatto che la fascia sotto i 5.000€ sia ancora la preferita per quanto riguarda le richieste di accesso al credito.

Quanto durano mediamente i finanziamenti

Rimane da analizzare un solo dato riguardante il barometro Crif, ossia la durata dei prestiti. La scelta più frequente è il piano di ammortamento superiore ai 5 anni, che riguarda circa il 23% del totale dei prestiti richiesti tra gennaio e agosto 2015.

Il quadro è ancora più netta per quanto riguarda i prestiti personali, per i quali i piani di ammortamento superiori ai 5 anni hanno rappresentato il 42,1% del totale.

PrestitiPersonali.com: notizie correlate

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *