Prestiti personali Poste Italiane: le migliori proposte

Tutti i vantaggi dei prestiti personali Poste Italiane. Condizioni e promozioni in corso

I prestiti concessi da Poste Italiane

Poste Italiane si è trasformata da tempo in una sorta di banca 2.0 e in questa veste presenta un’ampia offerta nell’ambito dei prestiti personali. La prima categoria interessata dai prestiti personali Poste Italiane è quella destinati ai clienti.

Chiunque abbia un conto corrente può accedere a Prestito BancoPosta Online, un finanziamento richiedibile direttamente online che prevede l’erogazione di somme da 1.500 euro a 30 mila euro. Il tempo di rimborso varia invece dai 12 mesi agli 84 mesi. La rata viene prelevata direttamente sul conto corrente Banco Posta.

Poiché la procedura di richiesta è completamente online, grazie all’utilizzo della Firma Digitale, possono ottenere il finanziamento esclusivamente i correntisti Bancoposta che hanno attivato i servizi di Internet Banking.

Finanziamenti per chi non ha un conto BancoPosta

Ma Poste Italiane ha messo a punto anche line di credito accessibili a chi non è titolare di Conto Corrente BancoPosta. Stiamo parlando di Prestito BancoPosta, un finanziamento richiedibile in qualsiasi momento e presso qualunque ufficio postale.

Anche in questo caso la soglia massima finanziabile è di 30 mila euro (minimo 3 mila) e il piano di ammortamento può durare dai 24 agli 84. Per quanto riguarda i requisiti, possono ottenere il Prestito BancoPosta tutti i soggetti residenti in Italia e che possono vantare un reddito dimostrabile (o pensione) prodotto in Italia.

I documenti richiesti

La documentazione da presentare in sede di domanda è necessario presentare i seguenti documenti:

  • documento d’identità
  • tessera sanitaria
  • documento attestante il reddito.

Per quanto riguarda il rimborso delle rate, i pagamenti sono a cadenza mensile. A seconda delle esigenze del cliente, la restituzione della somma può avvenire tramite addebito su Conto Corrente BancoPosta, per i correntisti di Poste Italiane, oppure tramite il pagamento di bollettini postali o con addebito diretto su un conto corrente bancario o Carta Postepay Evolution.

Prestiti per la casa

Molto interessanti anche i finanziamenti della linea BancoPosta dedicati alla casa di residenza. Nello specifico, troviamo due finanziamenti dedicati all’abitazione, Prestito BancoPosta Acquisto Casa e Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa.

In entrambi i casi è possibile ottenere fino a 60 mila euro e il piano di rimborso può andare da 36 a 120 mesi (10 anni). Al momento inoltre è in corso una promozione per quanto riguarda Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa.

Per fare un esempio delle condizioni applicate al finanziamento, ipotizziamo di richiedere 22 mila euro da rimborsare con un piano di ammortamento che si estende per 96 mesi.

La rata mensile da corrispondere è di 309,88 euro mentre Tan e Taeg sono fissi rispettivamente al 7,90% e al 8,22%. Tuttavia è necessario precisare che tali condizioni sono applicate solo se a presentare la domanda è un correntista BancoPosta.

Se invece si richiede un finanziamento da 30 mila euro da rimborsare con 102 rate, l’importo di ogni mensilità sarà pari a 398,64 euro mentre Tan e Taeg sono fissi rispettivamente al 7,50% e al 7,79%. Anche in questo caso, le condizioni sono riservate ai titolari di conto corrente BancoPosta.

Prestiti per pensionati

I prestiti personali Poste Italiane per i pensionati avvengono per mezzo della cessione del quinto (l’entità della rata del finanziamento non può eccedere un quinto della pensione). La pensione deve quindi essere versata sul conto Banco Posta. L’assicurazione anche in questo caso è d’obbligo ma viene finanziata da uno apposito fondo dell’Inps.

Nella fattispecie del prestito ai pensionati, il periodo di ammortamento è piuttosto lungo. Si va da un minimo di tre anni a un massimo di dieci. Questa offerta si segnale per la totale assenza di costi aggiunti, anche in caso di estinzione anticipata del credito. Un’opportunità che potrebbe risultare interessanti per quanti guardano al medio-lungo periodo.

PrestitiPersonali.com: ultime notizie

Abbassa gli interessi coi prestiti Inpdap per estinzione mutuo Offerta Inps ex Inpdap prestiti per estinzione mutui ipotecari Grazie alla loro posizione lavorativa e previdenziale, dipendenti e pensionati pubblici hanno accesso a linee di credito a condizioni agevolate. Stiamo parlando dei prestiti Inps ex Inpdap, finanziamenti concessi dalla Gestione ex Inpdap dell’Inps al fine di agevolare questi soggetti nell’accesso al credito. Tra i vari prodotti di cui possono beneficiare coloro che rientrano in queste categorie ricordiamo i prestiti Inpdap per estin...
Come funziona il prestito Inpdap in caso di decesso o invalidità Cosa succede al prestito Inpdap in caso di morte o invalidità I prestiti Inps ex Inpdap sono prodotti a condizioni agevolate erogati dall’Inps in favore di dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione. Caratterizzati da tassi di interesse agevolati, i prestiti Inpdap possono essere richiesti per far fronte sia a piccole che a grandi spese. Ma cosa accade al prestito Inpdap in caso di decesso? I dipendenti e pensionati che sottoscrivono un piccolo prestito o un prestito pluriennale ...
Come avere prestiti Inpdap con pensione di reversibilità Prestiti con pensione reversibilità La pensione di reversibilità è una forma di reddito fisso e continuativo che può essere utilizzato per ottenere un finanziamento. Ma come ottenere prestiti Inpdap con pensione di reversibilità? I superstiti di un lavoratore o di un pensionato che percepiscono una pensione di reversibilità possono richiedere un prestito su cessione del quinto presentando la pensione a garanzia del rimborso. Non sempre però è possibile ottenere un finanziamento sfruttando...