rinegoziazione cessione del quinto

Guida alla rinegoziazione cessione del quinto di stipendio e pensione

Rinegoziazione prestiti su cessione del quinto

La cessione del quinto è una forma di prestito accessibile anche ai cattivi pagatori. Si tratta di un particolare prodotto garantito dalla presenza di un reddito fisso dimostrabile e accessibile solo a lavoratori dipendenti e pensionati. In alcuni casi però il finanziamento in corso può risultare poco vantaggioso, e diventa necessaria la rinegoziazione cessione del quinto.

La rinegoziazione cessione del quinto è la procedura con cui il debitore ricontratta le condizioni del finanziamento in corso. Si tratta di un processo che non richiede particolari procedure né l’intervento di un notaio. La rinegoziazione di un prestito infatti può essere effettuata anche tramite un semplice scambio di corrispondenza.

Condizioni e vantaggi

Solitamente quando si parla di rinegoziazione cessione del quinto, questa corrisponde al rinnovo del prestito. Il rinnovo è la procedura con cui si estingue un vecchio prestito e se ne accende contestualmente uno nuovo.

La ragione per cui solitamente la rinegoziazione della cessione del quinto corrisponde al rinnovo è che questo consente di ottenere nuova liquidità. Date le caratteristiche della cessione del quinto inoltre è possibile modificare poche condizioni per il rimborso del finanziamento.

La cessione del quinto infatti prevede una rata mensile detratta direttamente dalla busta paga o dalla pensione del beneficiario. Come suggerisce il nome inoltre la rata mensile non può eccedere la quinta parte di stipendio o pensione netta.

Di conseguenza, la rata mensile non può essere aumentata oltre tale limite al fine di ridurre il tempo di rimborso. È possibile però ridurre la rata di ammortamento, allungando così il piano di rimborso.

Sia quanti ricorrono alla rinegoziazione che chi opta per il rinnovo possono ottenere la modifica del tasso di interesse. In entrambi i casi infatti è possibile ridiscutere il tasso al fine di ottenerne uno più basso.

Tra i vantaggi di chi ricorre al rinnovo della cessione del quinto ricordiamo il fatto che hanno accesso al credito anche quanti sono segnalati come cattivi pagatori.

PrestitiPersonali.com: ultime notizie

Guida alla simulazione prestito Inpdap in ammortamento. Come effettuare il calcolo Come simulare un prestito Inpdap 2018 I prestiti Inpdap rappresentano un’importante opportunità di accesso al credito a tassi di interesse agevolati. Poiché è l’ente previdenziale a concedere il finanziamento, infatti i tassi di interesse sono molto al di sotto delle medie di mercato. Per valutare nel dettaglio l’offerta è possibile inoltre sfruttare il simulatore prestito Inpdap in ammortamento messo a disposizione dall’Inps. Si tratta di un’applicazione online che permette di effettuare la...
Condizioni e vantaggi del prestito pluriennale diretto Inps Inpdap Mini guida al prestito pluriennale diretto Inpdap Il prestito pluriennale diretto Inps è una forma di finanziamento agevolato concesso dalla Gestione ex Inpdap dell’Inps in favore di dipendenti e pensionati pubblici. Si tratta di un finanziamento pensato per aiutare quanti si trovano a dover affrontare spese importanti, come l’acquisto della prima casa di un’auto. A differenza di quanto accade con il piccolo prestito, il prestito pluriennale Inps ex Inpdap viene concesso solo per specifiche ...
Scopri i prestiti Inps dipendenti scuola per insegnanti e direttori scolastici Prestiti Inps ex Enam 2018: condizioni e beneficiari Quando si parla di prestiti agevolati si fa solitamente riferimento a prodotti dedicati a dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione. Finanziamenti concessi dall’Inps che grazie alla posizione previdenziale del richiedente danno accesso al credito a tassi vantaggiosi. A differenza di quanto si potrebbe pensare però anche gli insegnanti possono ottenere prestiti agevolati. Si tratta dei prestiti Inps dipendenti scuola. I prestit...