Finanziamento Auto

Caratteristiche dei prestiti auto nuova e usata
I prestiti auto sono finanziamenti dedicati all’acquisto di un’auto, o più in generale di un veicolo (camper, moto, etc.). Di norma chi desidera sottoscrivere un prestito auto ha disposizione due opzioni: rivolgersi direttamente al concessionario oppure richiedere prima un prestito auto a un istituto di credito, e una volta ottenuto il finanziamento recarsi dal rivenditore per acquistare il veicolo.

Nel primo caso si tratta di un prestito finalizzato e il rivenditore (che fa da tramite) si occupa a canalizzare la richiesta di finanziamento ai vari istituti di credito con cui ha stipulato delle convenzioni. Di solito, il concessionario riceve una provvigione per ogni finanziamento procacciato.

Se la richiesta di prestito viene accolta, la banca o finanziaria versa la somma direttamente al concessionario convenzionato, anticipando il prezzo di acquisto dell’auto per conto del cliente che sottoscrive il prestito.

Da parte sua, una volta ricevuto il denaro dall’istituto di credito, il rivenditore si impegna a consegnare il veicolo al cliente, che rimborsa il finanziamento con un piano di ammortamento a rate mensili, versate all’ente finanziatore. Il tasso di interesse è fisso.

Se invece il soggetto che desidera acquistare un’auto sceglie di provvedere autonomamente alla ricerca del finanziamento, il concessionario non ha alcun ruolo nella sottoscrizione né nell’erogazione del prestito.
Come trovare prestiti auto online
Per una ricerca in tempi brevi è possibile ricorrere a un comparatore online, ossia un portale specializzato in prodotti bancari che consente di confrontare le varie offerte di prestito di banche e finanziarie attive in Italia. Tra i principali siti di comparazione ricordiamo segugio.it, prestitionline.it e sostariffe.it.

Di solito, gli istituti di credito applicano condizioni differenti a seconda che il prestito sia finalizzato all’acquisto di un veicolo nuovo o di uno usato. L’acquisto di un mezzo usato viene infatti considerato da banche e finanziarie come un’operazione più rischiosa poiché presenta una maggiore frequenza di casi di insolvenza.

Per questo spesso chi concede un prestito per auto usate applica tassi di interesse maggiori a quelli previsti per l’acquisto di un veicolo nuovo, e in generale condizioni più restrittive (che possono riguardare sia la durata del finanziamento che l’anzianità del veicolo) al fine di tutelarsi contro la maggiore rischiosità di questo tipo di operazioni.
Prestiti auto usate e nuove: le garanzie richieste
Per quanto riguarda le garanzie richieste, in linea di massima la concessione dei prestiti auto non è subordinata alla presentazione di garanzie reali (diritti di pegno o di ipoteca su beni di proprietà). Tuttavia l’istituto di credito può decidere di sottoporre al cliente un contratto di prestito cambializzato (in cui le rate mensili corrispondono a cambiali predatate), al fine di limitare il rischio di insolvenza.

In ogni caso la forma di garanzia più diffusa per i presiti auto è rappresentata dalla firma di un terzo fideiussore, che si impegna a garantire il buon esito dell’operazione di finanziamento. in caso di insolvenza da parte del titolare del prestito, il garante è tenuto a rimborsare il finanziamento al suo posto.

La firma del garante è una garanzia richiesta piuttosto di frequente da banche e finanziarie soprattutto se il prestito ha un importo particolarmente elevato o il richiedente ha un’anzianità lavorativa piuttosto recente. Ad ogni modo, non vi sono delle regole valide a priori e l’eventuale richiesta da parte della banca di ricorrere a un fideiussore è a discrezione dell’istituto che decide caso per caso.

Ricordiamo infine che l’interruzione del rimborso del prestito comporta l’inadempienza del cliente nei confronti della banca, che ha la possibilità sia di applicare degli interessi di mora che di risolvere unilateralmente il contratto di prestito.

In quest’ultimo caso il debitore è tenuto al pagamento delle spese bancarie e di protesto, nonché di tutti gli oneri sostenuti dalla banca per recuperare le somme dovute. L’istituto di credito può inoltre decidere di applicare una penale.

Finanziamento auto come funziona? Le auto, soprattutto se nuove, sono molto costose, persino le utilitarie più spartane superano facilmente i 10mila euro. Somme che possono compromettere, se Leggi tutto